Pozzuoli, morto l’artista Vincenzo Aulitto: “Un dolore grande. Eri un uomo sensibile e originale”

Foto fb Figliolia

La città di Pozzuoli e il mondo dell’arte sono a lutto per la scomparsa di Vincenzo Aulitto. L’artista, che aveva 65 anni, è venuto a mancare a seguito di una malattia. Immediato il cordoglio da parte del sindaco Vincenzo Figliolia e di tanti amici che lo hanno voluto ricordare con un messaggio sui social.

Queste le parole del primo cittadino:

“Una notizia molto triste questa mattina: Vincenzo Aulitto ci ha lasciati. Artista che ha tanto donato alla città di Pozzuoli, arricchendo il nostro patrimonio e tutti noi. Una persona solare, un insegnante che ha lasciato nei suoi studenti tanti ricordi preziosi. Gli sia lieve la terra. Un abbraccio alla sua famiglia”.

Una notizia molto triste questa mattina: Vincenzo Aulitto ci ha lasciati. Artista che ha tanto donato alla città di…

Pubblicato da Vincenzo Figliolia su Giovedì 22 aprile 2021

Una carriera tutta concentrata sul mondo dell’arte e sulla musica. Aulitto infatti nel 1978 consegue il titolo di scenografo all’Accademia di Belle Arti di Napoli. Ma il suo talento lo porta ad esporre in importanti città italiane e straniere (Napoli, Roma, Firenze, Torino, Bologna, Praga, Francoforte, Barcellona, Monaco) con mostre personali e rassegne collettive. Come si legge sul suo sito:

“La sua ricerca artistica è incentrata sul rapporto uomo ambiente in un coinvolgimento dei sensi e degli elementi primordiali. Per alcuni anni l’artista ha costruito opere mobili e luminose”. 

Il sacerdote Mario Don Russo lo ricorda così:

“Ancora un dolore grande… improvviso… di quelli che ti lasciano senza respiro. Sono incredulo, sgomento, con la mente e il cuore che si affollano dei ricordi più belli del mio vissuto, del mio cammino di fede, che mi hanno visto camminare conte e la tua Pina. Non basterebbero anni per ricordare e scrivere la ricchezza che sei stato per me; le esperienze vissute insieme, all’ombra del Santuario di San Gennaro. I tuoi canti, la tua chitarra, la tua voce… la testimonianza della tua fede trasferita in un vissuto coerente e impegnato su tutti i fronti. Amante della vita, dell’arte, della natura, della salvaguardia del creato che immortalavi e fissavi nelle tue straordinarie opere. Tanti… troppi i ricordi. Cosa dirti Enzo caro se non “GRAZIE”.

Grazie per quello che sei stato per me… per tanti. Grazie per la testimonianza della tua fede sempre in ricerca. Grazie per il tuo modo di cantare Dio con passione e profondità… di chi sa immergersi nel mistero. Continuerò a pensarti in ogni tua opera che abbelliscono la mia casa e quella di mia madre e dei miei fratelli. Continuerò ad incontrarti nelle tue opere che custodisco nella mia chiesa parrocchiale. Ora ti vedo li… nel paradiso che meriti, a cantare (e questa volta in eterno): “Esultino le creature del cielo, per la vittoria del loro creatore e Signore. Gioisca la terra, inondata da si grande splendore, sappia che dalle tenebre l’universo è uscito vincitore. Gioisca la chiesa, nostra madre, perché su di essa risplende una grande luce e questo tempio risuoni della immensa nostra acclamazione. Alleluja”. Continuerò in ogni Veglia Pasquale a riascoltare questo canto dell’Exultet… e son certo di risentire ancora la tua voce nel cantarla… e il mio cuore gioirà per te… con te. Ciao Enzo. A-Dio”. 

AD ENZO AULITTO
Ancora un dolore grande… improvviso… di quelli che ti lasciano senza respiro. Sono incredulo, sgomento,…

Pubblicato da Mario Don Russo su Giovedì 22 aprile 2021

Un messaggio molto toccante quello rilasciato dalla Parrocchia Santa Maria della Grazie:

“Con profondo dolore la Comunità di Santa Maria delle Grazie annuncia la prematura scomparsa del caro Maestro Vincenzo Aulitto, fratello e amico di tutti, artista, uomo sensibile e originale; tra musica, arte e pittura ha speso tutta la vita con passione tale da contagiare tutti quelli che lo incontravano.
Dall’inizio del nuovo anno pastorale aveva dato piena disponibilità per l’animazione liturgica delle celebrazioni, lavorando con la sua inconfondibile passione, competenza e grande umiltà con il nostro coro, facendo della gioia il collante indispensabile della bellezza dello stare insieme.
Carissima Pina, Enrico, Arianna e familiari tutti vi siamo vicini con l’affetto di sempre e la preghiera.
Caro Enzo ti abbracciamo con tanto affetto e ti porteremo sempre nei nostri cuori. Don Tonino e la comunità di Santa Maria delle Grazie. Ci piace ricordarti così con questo video che tu stesso giorni fa hai condiviso sulla chat della Parrocchia. La Celebrazione Esequiale si svolgerà domani 23 aprile alle ore 11.00 nella Parrocchia Santuario di San Gennaro”. 

Potrebbe anche interessarti