Controlli anti-covid a Napoli e provincia: chiuso bar con 130 persone

carabinieri controlli napoliLa giornata del 2 maggio, ossia la prima domenica in zona gialla, è stata ricca di controlli per i Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli. Nella città di Napoli i Carabinieri del Comando Gruppo hanno profuso il massimo impegno nelle zone del passeggio domenicale: sono 58 le persone sanzionate per non aver indossato la mascherina.

I carabinieri della tenenza di Quarto, a loro volta hanno sanzionato il titolare di un ristorante per violazione della normativa anti-covid. Nonostante le prescrizioni imposte, il locale, sito in Via Casalanno, stava consentendo a 14 clienti di consumare il pranzo all’interno. L’attività sarà sospesa per 5 giorni, mentre titolare e clienti saranno multati.

A Casamicciola Terme, invece, i Carabinieri della locale stazione sono intervenuti in un disco bar di via Salvatore Girardi. Al suo interno era in corso un evento del tipo “aperitivo con dj set” con circa 130 persone, che in seguito sono state identificate.

Dato il gran numero di persone presenti, il rischio della calca con un “fuggi fuggi” generale per evitare la sanzione era elevato. Per questo i Carabinieri hanno agito con buon senso e non hanno ostacolato l’uscita. I partecipanti saranno sanzionati successivamente, mentre è stato già multato il titolare dell’attività, che resterà chiusa per 5 giorni.

Nei guai anche un locale di Villaricca. Qui i militari della compagnia di Marano di Napoli – allertati dal 112 – sono intervenuti presso un ristorante del posto in Corso Europa, dove si stavano festeggiando 2 comunioni. In base alle ultime normative le cerimonie sono vietate, per cui i Carabinieri hanno dovuto sanzionare i 36 partecipanti dei 2 ricevimenti. Anche in questo caso il titolare del ristorante è stato sanzionato e l’attività sarà chiusa per 5 giorni.

Anche ieri, dunque, sono stati serrati i controlli dei carabinieri in tutta la provincia di Napoli. Nella giornata del 1 maggio, una festa tradizionalmente dedicata alle gite fuori porta e alle passeggiate, i carabinieri avevano sanzionato 55 persone nella città partenopea, la gran parte di loro perché non indossavano la mascherina di protezione.

Potrebbe anche interessarti