A 101 anni nonna Maria riceve il vaccino: “È la dolce nonnina di tutta la città”

In Campania sono sempre più gli anziani che aderiscono alla campagna anti-covid, come nel caso di Maria, la nonnina di Bacoli che, all’età di 101 anni, si è sottoposta alla somministrazione del vaccino. Ad annunciarlo con gioia è il sindaco, Josi Gerardo della Ragione, fiero degli straordinari risultati ottenuti finora.

Maria, la nonnina di Bacoli riceve il vaccino a 101 anni

Queste le parole del primo cittadino: “Nonna Maria ha 101 anni ed è la dolce nonnina di tutta la città. Anche lei ha deciso di fare il vaccino. Sono oltre 8.000 i cittadini di Bacoli che hanno ricevuto la prima dose del vaccino. Più di 1.500 sono quelli che hanno ricevuto anche la seconda”.

La categoria degli over 80 tra quelle che hanno raggiunto le cifre maggiori in termini di copertura vaccinale. In Campania, stando ai dati del bollettino quotidiano diffuso dall’Unità di Crisi, già da settimane è stato raggiunto il 100% di vaccinazioni effettuate sulla base delle adesioni pervenute.

Grandi passi in avanti sono stati fatti anche per le restanti categorie, mettendo al sicuro i pazienti fragili e le persone in età più avanzata. Nonostante si lamenti ancora una certa carenza di dosi, la campagna prosegue e con l’attivazione del nuovo hub di Capodichino potrebbe accelerare ulteriormente.

Ne sono un esempio i dati rilevati nel Comune di Bacoli e resi noti dal sindaco: “É straordinario. Sono numeri bellissimi, frutto del grande lavoro di tanti. Asl, volontari, Comuni. Ma c’è di più. Al Parco Vanvitelliano del Fusaro sono stati somministrati oltre 15.000 vaccini. Non solo residenti di Bacoli e Monte di Procida ma anche Pozzuoli, Marano, Giugliano, Quarto. Pensate che solo nell’ultimo fine settimana, nonostante la festività del 1 maggio, il sabato e la domenica, la pioggia, sono state vaccinate più di 1.000 persone”.

“Voglio ringraziare medici e infermieri, Protezione civile, tutti i cittadini e il nostro Mario Di Bonito, consigliere comunale che ho avuto il piacere di delegare all’emergenza covid. Con capacità e passione sta curando ogni particolare. Con lui i bacolesi, e non solo, sono in ottime mani. Stiamo facendo un lavoro enorme e ci scusiamo se ci sono stati anche disagi. Dobbiamo fare sempre di più e sempre meglio. Un passo alla volta. Un vaccino alla volta”.

Potrebbe anche interessarti