Dati Istat, cresce l’inflazione a Napoli nel mese di Aprile: su i consumi di beni alimentari e per la casa

istat napoli aprileAumenta l’inflazione, e quindi anche il prezzo dei beni a Napoli. Secondo i dati Istat diffusi dal Comune della città partenopea, l’inflazione annua nel mese di aprile è pari all’1,5%, in aumento rispetto al mese precedente (1,3) e al di sopra della media nazionale (1,1). Inoltre la variazione dell’indice mensile dei prezzi al consumo (NIC) è pari a 0,3.

DATI ISTAT, INFLAZIONE A NAPOLI: IN SALITA NEL MESE DI APRILE

Nel dettaglio, il Comune evidenzia le variazioni più rilevanti della categoria inserendole nelle sottoclassi di prodotto all’interno di 12 divisioni. Aumenta la spesa di alimenti e di prodotti per la cura personale e della manutenzione della casa, diminuiscono come prevedibile date le restrizioni, i viaggi e le prenotazioni in hotel. Invariati i dati sull’istruzione mentre scende anche la spesa per eventi e comunicazioni.

Prodotti alimentari e bevande analcoliche” – Si registra un +0,5% rispetto al mese precedente, un +0,8% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. In aumento il riso (0,9) e altri prodotti di panetteria e pasticceria (0,2), pasta secca, pasta fresca e preparati di pasta (1,2), altri prodotti a base di cereali (0,7), carne ovina (0,4), salumi (1,0), pesci freschi (1,2), pesci surgelati (5,1), frutti di mare freschi (0,7), frutti di mare surgelati (1,8), pesci e frutti di mare secchi (0,2), altri pesci e frutti di mare conservati (1,0), latte intero (0,3), latte conservato (2,6), formaggi e latticini (0,1). Altri prodotti a base di latte (0,1), burro (4,9), margarina e altri grassi vegetali (1,4), olio d’oliva (1,4), altri oli alimentari (3,7), frutta fresca (0,6), frutta secca (0,2), vegetali freschi (0,4), vegetali surgelati (1,9), patatine fritte (1,4), zucchero (1,1), confetture, marmellate e miele (1,1), gelati (1,6), sale, spezie ed erbe aromatiche (0,4),alimenti per bambini (0,1), piatti pronti (2,5), altri prodotti alimentari n.a.c. (0,5), caffè (0,7), tè (2,5),cacao e cioccolata in polvere (3,9).

In diminuzione: farina e altri cereali (-0,2), pane (-0,6), cereali percolazione (-0,3), altri preparati a base di carne (-0,7), latte scremato (-0,3), yogurt (-1,4), uova (-0,9), conserve di frutta e prodotti a base di frutta (-0,3), vegetali secchi (-0,3), patate (-1,7), cioccolato (-0,3), confetteria (-1,2), acque minerali (-0,7), bevande analcoliche (-0,2), succhi di frutta e verdura (-0,5).

Bevande Alcoliche e Tabacchi”- Si registra un +0,1% rispetto al mese precedente, un +0,4% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. In aumento alcolici e liquori (2,0), aperitivi alcolici (0,5), vini liquorosi (0,6), birre lager (0,2), birre a basso contenuto di alcol (0,3), sigarette (0,1), sigari e sigaretti (0,1). In diminuzione vini da uve (-0,6).

Abbigliamento e Calzature” – Si registra un +0,3% rispetto al mese precedente, un +3.4% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. In aumento indumenti per uomo (0,3), indumenti per donna (0,5), indumenti per neonati e bambini (0,2), calzature per donna (0,3), calzature per neonati e bambini (0,4).

Abitazione, acqua, energia e combustibili” – Si registra un +1,1% rispetto al mese precedente, un +6,7% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. In aumento servizi per la manutenzione del sistema di riscaldamento (1,6), energia elettrica (2,3), gas di città e gas naturale (3,1). In diminuzione gasolio per riscaldamento (-1,4).

Mobili, articoli e servizi per la casa”: Si registra un +0,1% rispetto al mese precedente, un +1,0% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. In aumento mobili da giardino (1,3), tessuto per arredamento e tendaggi (0,7), biancheria da letto (0,2), macchine da caffè, bollitori per tè e apparecchi simili (5,6), altri piccoli elettrodomestici (2,5), utensili da cucina non elettrici e articoli domestici non elettrici (0,1), piccoli utensili (0,2), prodotti per la pulizia e la manutenzione per la casa (2,2), altri articoli non durevovoli per la casa (1,1). In diminuzione frigoriferi, freezer e frigo freezer (-2,3), lavatrici, asciugatrici e lavastoviglie (-2,2), apparecchi per cottura cibi (-0,9), apparecchi per riscaldamento e condizionatori d’aria (-2,3), apparecchi per la pulizia della casa (-3,7), apparecchi per la lavorazione degli alimenti (-8,2).

Servizi sanitari“- Si registra un +0% rispetto al mese precedente, un 0,4% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. In aumento prodotti farmaceutici (0,1), test di gravidanza e dispositivi meccanici di contraccezione (0,1), occhiali e lenti a contatto correttivi (0,5). In diminuzione altri prodotti medicali n.a.c. (-0,2).

Trasporti”- Si registra un -0,1% rispetto al mese precedente, un +3,4% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. In aumento automobili nuove (0,2), pneumatici (0,2), gasolio per mezzi di trasporto (0,7), benzina (1,1), altri carburanti (1,7), manutenzione e riparazione mezzi di trasporto privati (0,2), trasporto marittimo (1,5). In diminuzione automobili usate (-0,1), trasporto ferroviariopasseggeri (-0,3), voli nazionali (-11,4), voli internazionali (-19,6).

Comunicazioni” – Si registra un -0,5% rispetto al mese precedente, un -2,5% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. In aumento apparecchi per la telefonia fissa (1,9), servizi di telefonia mobile (0,1). In diminuzione apparecchi per la telefonia mobile (-2,4).

Ricreazione, Spettacoli e Cultura“- Si registra un -0,1% rispetto al mese precedente, un +0,4% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. In aumento macchine fotografiche e videocamere (3,1), altri supporti per la registrazione (5,9), imbarcazioni, motori fuoribordo e equipaggiamento per imbarcazioni (0,5), articoli sportivi (2,2), piante e fiori (0,8), articoli di cartoleria (0,5), pacchetti vacanza internazionali (9,8). In diminuzione apparecchi per la ricezione, registrazione e riproduzione di suoni(-4,4), apparecchi per la ricezione, registrazione e riproduzione di immagini e suoni (-1,7), altri apparecchi per la ricezione, registrazione e riproduzione di suoni e immagini (-0,9), accessori per apparecchi per il trattamento dell’informazione (-0,4), supporti con registrazioni di suoni, immagini e video (-5,7), servizi ricreativi e sportivi – fruizione come praticante (-0,5), narrativa (-0,1), servizi di rilegatura e E-book download (-10,3), riviste e periodici (-1,2), altri articoli di cancelleria e materiale da disegno (-1,8), pacchetti vacanza nazionali (-5,8).

Servizi ricettivi e di ristorazione”- Si registra un +1,4% rispetto al mese precedente, un +0,1% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. In aumento fast food e servizi di ristorazione take away (0,1), alberghi, motel, pensioni e simili (12,9)(i), villaggi vacanze, campeggi, ostelli della gioventù e simili (8,1).

Altri beni e servizi”- Si registra un +0,3% rispetto al mese precedente, un +0,8% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. In aumento articoli per l’igiene personale e il benessere, prodotti di bellezza (0,8), altri effetti personali n.a.c. (0,5), spese bancarie e finanziarie (0,7).

Di seguito il report del Comune di Napoli sui dati Istat relativi all’inflazione nel mese di aprile in città.

istat napoli aprile 2021

Potrebbe anche interessarti