Studio napoletano: “Due spicchi d’aglio per via anale sono meglio del viagra”

Aglio

Il Mattino riporta i risultati di una ricerca sull’aglio condotta attraverso 25 anni da Antonio De Toma, napoletano 75enne che da mezzo secolo studia le proprietà della frutta e della verdura. Dopo aver viaggiato per il mondo alla scoperta di numerose varietà d’aglio, pubblicherà a breve un libro in cui parla degli effetti benefici di questo ortaggio e di altri vegetali per il corpo umano.

Antonio De Toma, che negli Stati Uniti ha seguito le lezioni di esperti sull’aglio, afferma che assumerne uno o due spicchi per almeno un mese, e tra le 12 e le 24 ore prima di un rapporto sessuale, apporta benefici anche maggiori rispetto al viagra. Concetto affermato tra l’altro anche dagli inglesi della BBC, che comunque sono arrivati dopo il napoletano, il quale è stato il primo a parlare delle proprietà afrodisiache dell’aglio, come egli stesso ci tiene a puntualizzare.

A chi gli contesta i problemi di alito conseguenti all’assunzione dell’aglio, inoltre, risponde: “Gli effetti benefici sulle prestazioni sessuali maschili si hanno assumendo l’aglio per via anale. Proprio come con una supposta.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più