Centola, lite per un parcheggio: zio picchia nipote che finisce in rianimazione

centola lite parcheggioCENTOLA – Una banale lite per un parcheggio si è trasformata in un’aggressione da parte dello zio ai danni del nipote, ora in rianimazione. E’ accaduto venerdì pomeriggio a Centola, comune in provincia di Salerno, dove ad avere le peggio è stato un uomo ricoverato in Ospedale e operato alla milza.

CENTOLA: LITE PER UN PARCHEGGIO DEGENERA

A renderlo noto è ‘Il Mattino’ che racconta come i due si stessero contendendo un posto auto. Prima sarebbero volate parole grosse, poi si è passati dalle parole alla mani, con lo zio che avrebbe preso una mazza e avrebbe iniziato a picchiare violentemente il nipote. Alcuni passanti hanno notato la scena e hanno chiamato i soccorsi. L’uomo è stato così trasportato all’ospedale “San Luca” di Vallo della Lucania ed operato urgentemente alla milza che è apparsa spappolata. Le sue condizioni ora sono stabili ed è stato trasferito nel reparto di rianimazione. Sulla vicenda sono in corso le indagini dei carabinieri che indagano sui due uomini, entrambi in pensione.

Ma non è l’unico episodio di violenza accaduto nel weekend in Campania. Ieri sera sul lungomare di Napoli, in Via Partenope, è scoppiata una lite tra giovanissimi con tre ragazzi feriti, due dei quali hanno tra i 15 e 16 anni. La discussione sarebbe nata da un complimento di troppo ad una ragazza e qualcuno avrebbe tirato fuori un coltello. Come rende noto l’Ansa, il 15enne è stato ferito allo sterno, operato non è in pericolo di vita. Mentre il 16enne è stato colpito alla coscia destra, all’avambraccio destro, allo sterno e alla schiena ma è stato già dimesso con una prognosi di 15 giorni. Ferite più superficiali invece per il 18enne.

Potrebbe anche interessarti