Ieri 44 morti, Sileri: “Va tutto super bene. Portiamo il vaccino sotto casa”

Sileri

Il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri afferma, in un’intervista rilasciata al Corriere.it, che “Va tutto superbene”. Questo perché il bollettino giornaliero che riporta i dati dell’epidemia, ha indicato “solo” 44 morti, che è il dato più basso registrato dallo scorso ottobre, il che fa ben sperare a un possibile ritorno alla normalità e che attesta l’efficacia dei vaccini. Però, non bisogna mai abbassare la guardia.

Un crollo dei decessi importante e, dichiara Sileri: “Quello delle vittime è sempre l’ultimo dato in discesa e si mantiene alto anche quando la situazione è in deciso miglioramento. Fino a tre settimane fa la circolazione del virus era ancora sostenuta e sopra i 70 anni non c’era una copertura vaccinale soddisfacente. Ci aspettiamo che nel giro di 2-3 settimane le vittime diminuiranno in modo ancora più sensibile. I più fragili sopra gli 80 anni e i 70 sono stati protetti.

La situazione è nettamente migliorata e ancora migliorerà. Mi auguro però che la gente non dimentichi quello che abbiamo passato. I virus sono microbi infidi. Senza l’uomo non vivono e le escogitano di tutte per continuare a diffondersi. Non bisogna rilassarsi”.

Per quanto riguarda i vaccini, c’è stata una grande adesione, che vede oggi milioni di italiani già vaccinati con prima e seconda dose. Secondo Sileri, l’unico dato ancora un po’ preoccupante, risulta essere la fascia degli over 60, poiché molti ancora non si sono decisi a vaccinarsi. La causa sarebbe da attribuire alle notizie dei decessi per trombosi, in conseguenza al vaccino Astra Zeneca.

“Negli ultimi giorni – afferma Sileri – c’è stata un’accelerazione impressionante. In due settimane gli italiani che hanno ricevuto la prima dose sono passati da 18 a 23 milioni, da 8 a 12 milioni i totalmente immunizzati. L’adesione degli ultra 60enni purtroppo va a rilento. Bisogna cercarli, convincerli, raggiungerli. La strategia del vaccino sotto casa può essere vincente. Il vaccino AstraZeneca tiene ingiustificatamente lontane tante persone. Gli eventi avversi gravi di trombosi sono rarissimi. Il rischio è maggiore sottoponendosi a un esame di risonanza magnetica con mezzo di contrasto: purtroppo un morto ogni milione”.

A convincerli ci sarebbero “Gli open day organizzati in varie Regioni sono la strada giusta. Oltre a una campagna di sensibilizzazione dedicata. È un vero peccato non utilizzare queste dosi o addirittura buttarle via”.

Dal 3 giugno potranno vaccinarsi anche i più giovani ma Sileri teme che “mostreranno una certa riluttanza. Dagli Stati Uniti arrivano segnali non incoraggianti. I giovani hanno la percezione che il virus non ci sia più, sanno di non ammalarsi ed è comprensibile che siano refrattari. Anche loro vanno convinti facendo leva sul green pass, la svolta. La carta verde servirà per andare in discoteca all’aperto e viaggiare in libertà. I vaccinati saranno muniti di un documento per entrare, valido nove mesi. Ben diverso dall’obbligo di presentare l’esito negativo del tampone”.

Ancora preoccupano le mutazioni del virus e anche la recente variante indiana: “Da noi l’1% dei casi sono dovuti alla variante indiana, quindi la minoranza, eppure qualcuno se l’è presa. Se vogliamo evitare il pericolo di prenderla tre sono le soluzioni: vaccinazione, mascherina e distanziamento. Anziché spaventarci, teniamo presenti queste tre regolette”.

Sileri inoltre dichiara, secondo lui, quando e dove potremmo togliere la mascherina: “La mascherina potrà essere abbandonata nei luoghi all’aperto e al di fuori degli assembramenti quando avremo 30 milioni di vaccinati con una dose e 20 milioni con la seconda. Quindi ci siamo. La seconda metà di luglio potrebbe essere il periodo giusto”.

Infine Sileri, nel concludere l’intervista, ha parlato dei rapporti con i nuovi interlocutori nominati dal governo Draghi: “Mai problemi con loro. Ogni scelta viene fatta in linea con le loro indicazioni. Ha letto il protocollo di sicurezza per i matrimoni? Abbiamo salvato anche la felicità agli sposi”, conclude Sileri.

Potrebbe anche interessarti