De Luca: “Finalmente abbiamo recuperato i vaccini non consegnati. C’è stata una guerra”

Il Presidente Vincenzo De Luca, nel corso del consueto aggiornamento alla cittadinanza, ha annunciato che la Campania i 230 mila vaccini che in precedenza non erano stati consegnati sono stati recuperati.

De Luca: “I vaccini ricevuti in meno sono stati recuperati”

In apertura il Presidente annuncia una notizia positiva: “La Campania ha recuperato ieri, con le forniture di vaccini arrivate ieri, ha recuperato i 230 mila vaccini in meno che abbiamo avuto per due mesi. Ieri dopo le ultime consegne abbiamo raggiunto la media nazionale finalmente. Abbiamo solo 300 vaccini in meno rispetto alla percentuale della nostra popolazione. C’è voluta una guerra di un mese per far prevalere il principio dell’uguale diritto di tutti i cittadini italiani”.

“Ieri nella riunione della conferenza delle Regioni abbiamo sollevato un altro problema. Ora la campagna apre ai ragazzi dai 12 anni in su e siccome siamo la Regione più giovane è evidente che se prendiamo la fascia dai 16 ai 22 anni abbiamo più giovani di tutta Italia. Abbiamo chiesto, così come si è fatto a gennaio per la popolazione anziana, un’anticipazione nelle consegne dei vaccini. Vediamo quello che ci risponderanno ma il primo risultato è stato acquisito. Abbiamo avuto tutti i vaccini che non ci avevano consegnato fino a ieri”. 

Sui numeri raggiunti: “Abbiamo vaccinato 3 milioni e mezzo di cittadini e immunizzato 1 milione e 80 mila cittadini. I bambini da vaccinare nella fascia 12 anni 23 anni sono 780 mila. Rispetto al Lazio, a parità di popolazione, abbiamo 140 mila ragazzi in più di questa fascia d’età. Ieri abbiamo fatto 71 mila vaccinazioni, un risultato davvero importante che dobbiamo sempre sottolineare perché è conseguito grazie allo sforzo straordinario del nostro personale sanitario”.

 

Potrebbe anche interessarti