Ibiza, lite per una ragazza: giovane napoletano colpito alla testa durante sparatoria

Due giovani italiani, di cui uno napoletano, sono rimasti feriti a Ibiza a seguito di una sparatoria. L’episodio è avvenuto all’alba in una casa privata a Santa Eulària, durante un party. Alcuni individui avrebbero fatto irruzione nell’abitazione e avrebbero aperto il fuoco.

Uno dei feriti ad Ibiza è napoletano

Uno degli italiani coinvolti, è un 28enne napoletano Antonio Amore, che versa in condizioni gravissime: è stato colpito da sei pallottole, alla testa e alla gamba destra. Secondo quanto riportano i media il giovane è stato ricoverato con un arresto cardiaco ed è stato sottoposto a un intervento chirurgico durato sei ore. Non sarebbero gravi le condizioni dell’altro italiano 35enne rimasto ferito, ricoverato nell’ospedale Can Misses.

Secondo quanto riporta ilmattino.it, ci sarebbe stata una lite per una ragazza. Michele Guadagno, 33enne napoletano, è ritenuto il responsabile della tragica sparatoria avvenuta nella villa.

Intanto la Guardia Civil spagnola continua ad indagare sul caso. Seguiranno aggiornamenti.

Potrebbe anche interessarti