VIDEO. La nota tik toker chiede scusa a Borrelli: “Voglio stare in regola, aiutatemi voi”

La nota tik toker, che pochi giorni fa ha bloccato il traffico della Riviera di Chiaia con la sua esibizione, ha voluto incontrare il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli per porgerli le sue scuse.

Nota tik toker porge le sue scuse a Borrelli: “Ho sbagliato e pagato”

Proprio Borrelli, infatti, più volte ha denunciato alcuni comportamenti messi in atto da alcuni semplicemente per guadagnare qualche like in più sul celebre social ‘Tik Tok’. Alcuni di questi si collegano proprio alla donna, conosciuta in città grazie ai suoi video bizzarri. A scatenare l’indignazione del consigliere è stato uno degli ultimi: quello in cui la donna balla e si esibisce nel bel mezzo della strada con un gruppo di persone.

Giunta sul posto con una limousine e circondata dai suoi ‘fan’, la tik toker ha dato inizio al suo ‘spettacolo’ mandando in tilt il traffico cittadino. Un episodio che le sarebbe costato una denuncia per occupazione abusiva del suolo, così come reso noto dallo stesso Borrelli.

Oggi, al termine dell’iniziativa di Europa Verde per la Giornata Mondiale degli Oceani, la tik toker napoletana si è recata all’esterno dell’arenile della Rotonda Diaz per incontrare il consigliere Borrelli. Come si evince dal video, a lui si è rivolta dicendo: “Non ci possiamo chiarire da vicino? Io non ho fatto proprio nulla di male. Voi avete preso un accanimento su di me che sono una bravissima persona. Ho sbagliato nella vita ma non ho mai spacciato, mai. In quell’intervista (in cui dichiara il contrario, ndr) non stavo bene, ero imbottita di psicofarmaci. Sono venuta qui per chiarirmi con voi perché io ho sbagliato, ho pagato e ho ringraziato”.

Dal suo canto, il consigliere ha condannato nuovamente l’occupazione abusiva del Lungomare sollecitando la donna al rispetto delle regole: “In assenza di violazioni io non ho nulla da dire, se non occupate abusivamente lei può fare tutti gli spettacoli che vuole. Se paga le tasse può divertirsi in qualsiasi modo”.

Di qui la risposta: “Io voglio stare in regola, mi potete aiutare voi? Voi fate tante belle cose per la nostra Napoli, io non sono una cosa che potete aiutare? Io ho tutto in regola. Ora si può chiudere in bellezza questa situazione? Vi chiedo scusa per quell’episodio. Ci siamo presi tutte le responsabilità. Quando uno sbaglia paga e ringrazia”.

Infine, chiede di poter accantonare il tutto con una stretta di mano ma, nel rispetto delle regole anti-covid, il dialogo tra i due si conclude con un consueto ‘saluto’ coi gomiti.

Potrebbe anche interessarti