Variante Delta, De Luca ai cittadini: “Voglio rasserenarvi, non cadiamo nell’angoscia”

Il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nel corso del consueto aggiornamento alla cittadinanza, ha tranquillizzato i cittadini rispetto alla circolazione della variante Delta.

De Luca ai cittadini: “Con variante Delta clima pesante, non cadiamo nell’angoscia”

Queste le sue parole: “Quando faremo la storia di questi mesi, di questi anni del nostro Paese avremo modo di mettere in fila tutta una serie di bizzarrie davvero sconcertanti. La situazione covid che abbiamo noi credo che debba spingerci ad avere insieme un atteggiamento di prudenza e di serenità. Vedo crescere, in connessione con il diffondersi della variante Delta, un clima pesante nel nostro Paese. Questo è sbagliato. Noi dobbiamo essere consapevole dei problemi ma non cadere nell’angoscia”.

“Entro il 20 luglio noi arriviamo a 6 milioni di vaccinazioni e a 2 milioni e 600 mila seconde dosi. Entro il 31 luglio arriveremo a somministrare 3 milioni di doppie dosi. Questo mese dunque avremo 3 milioni di cittadini immunizzati. L’obiettivo che abbiamo è il seguente: fra agosto e fine settembre puntiamo ad avere 4 milioni di cittadini immunizzati con la doppia dose. Entro la prima decade di ottobre arriviamo a superare i 4 milioni per giungere ad una immunità di gregge. Questo è il piano di lavoro nel quale siamo impegnati”.

“Ieri abbiamo avuto un risultato importante con 66 mila vaccinazioni. C’era stato un calo nei giorni precedenti. Come media puntiamo ad avere 50 mila vaccinazioni al giorno. Credo che stiamo procedendo in maniera tranquilla e sulla base del nostro programma. Da questo punto di vista mi sento di rasserenare i nostri cittadini al netto delle novità che possono intervenire con le varianti. Avere per fine settembre 4 milioni di immunizzati è un dato importante che ci deve dare serenità”.

“Per raggiungere questi risultati abbiamo bisogno di una ripresa di fiducia da parte dei cittadini. A tanti è sembrato che il covid fosse ormai alle nostre spalle ma non è così, dobbiamo riprendere a vaccinarci con serietà e impegno. La seconda condizioni è che ci siano inviati i vaccini nella misura necessaria. Ormai tranne un residuo di seconde dosi somministriamo esclusivamente Pfizer e Moderna”.

Potrebbe anche interessarti