MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Napoli, mare inquinato: divieto di balneazione da Largo Nazario Sauro fino a Marechiaro

divieto balneazione marechiaro
Weekend senza possibilità di un bagno a mare a Marechiaro. Il Comune di Napoli ha infatti pubblicato un’ordinanza sindacale di interdizione temporanea alla balneazione nel tratto del litorale cittadino che va da Largo Nazario Sauro (Via Partenope, Lungomare Caracciolo, Donn’Anna, Posillipo, Punta Nera) fino a Marechiaro.

DIVIETO DI BALNEAZIONE DA LARGO NAZARIO SAURO A MARECHIARO

Il mare, dai rilievi effettuati dall’Arpac, ha mostrato la presenza di inquinanti che ne impediscono la balneazione. Per l’assessore Francesca Menna ciò è dovuto alle pesanti piogge (con relative allerte meteo) che hanno caratterizzato i giorni scorsi. Questo il comunicato del Comune partenopeo:

Il servizio ARPAC, all’inizio della settimana, ha provveduto ad effettuare dei campionamenti del mare del litorale napoletano a seguito delle abbondanti precipitazioni temporalesche che hanno interessato la città e la sua provincia ed ha rilevato presenza di inquinanti che ne impediscono la balneazione“.

L’assessore Menna ha commentato il divieto di balneazione dal lungomare a Marechiaro:

I funzionari dell’ARPAC hanno assicurato che, quanto prima possibile, verranno eseguiti ulteriori campionamenti per fare in modo di verificare al più presto il superamento della criticità, intanto è possibile l’elioterapia e quindi l’accesso alla spiaggia ma non la balneazione. Aspettiamo con fiducia i risultati del prossimo campionamento che consentano la revoca dell’ordinanza in atto. Anche questo fenomeno che ha riguardato la città e la costiera dei paesi limitrofi, ci fa capire l’impatto che ha nella nostra vita quotidiana il cambiamento climatico.”

 

Potrebbe anche interessarti