MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Earth Overshoot Day, 29 luglio: terminate le risorse naturali per il 2021

Cade oggi, 29 luglio, l’Earth Overshoot Day a livello globale, cioè il giorno in cui la Terra esaurisce tutte le risorse naturali previste per il 2021. Rispetto all’anno scorso, la data risulta anticipata di quasi un mese. Infatti nel 2020 il giorno era il 22 agosto, posticipato a causa della pandemia. Mentre nel 1970, ad esempio, la giornata era caduta il 29 dicembre.

Di conseguenza, la popolazione mondiale da domani va in debito sulle risorse dell’anno successivo, dimostrando che sta sovrasfruttando il pianeta. Come ricorda il think tank statunitense Global Footprint Network, viviamo come avessimo a disposizione poco più di una Terra e mezza.

Fra le cause di questo fenomeno ci sono l’aumento dell’impronta ecologica e la deforestazione. Infatti, sempre secondo il think tank, per poter posticipare la data di 93 giorni sarebbe necessario un dimezzamento delle emissioni globali di carbonio.

Earth Overshoot Day: “100 giorni di possibilità”

In occasione del giorno del Sovrasfruttamento della Terra, sarà lanciata in America la campagna “100 giorni di possibilità” per cercare di ristabilire l’equilibrio ambientale. Infatti sono 100 i giorni che mancano alla Cop26, la conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici che si terrà a Glasgow.

Si spera di ottenere la collaborazione di tutti i 193 paesi partecipanti per tagliare le emissioni di gas serra, sino ad azzerarle entro il 2050 e ridurre i disastri climatici. Per quanto riguarda l’Italia, invece, il nostro paese ha esaurito il budget il 13 maggio, e da quel momento si trova in debito con la terra per l’alimentazione, l’energia ed altri prodotti. Nel resto del mondo, il primo Overshoot Day è stato in Qatar a febbraio, e l’ultimo sarà a dicembre per l’Indonesia.

Potrebbe anche interessarti