MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Caserta, asportato un tumore infrequente a una 30enne: “Ora sta bene e a breve lascerà l’ospedale”

All’ospedale di Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta è stato portato a termine con successo un delicato intervento su una giovane donna trentenne, affetta da un tumore infrequente. La voluminosa massa tumorale si era sviluppata nel midollo spinale fino a comprendere anche il torace.

Ospedale Caserta, eseguito con successo un intervento su una 30enne affetta da tumore

La delicata operazione è stata suddivisa in due fasi, mettendo in campo un approccio multidisciplinare e mininvasivo. Nel primo stadio, che ha coinvolto il Direttore dell’Unità operativa complessa di Neurochirurgia, dott. Pasqualino De Marinis, e la dott.ssa Alessandra Alfieri, è stata rimossa la lesione della colonna.

Nel secondo, invece, i chirurghi hanno asportato la porzione intratoracica del tumore, con tecnica videotoracoscopica. A dirigere le operazioni è stato il Direttore dell’Unità operativa complessa di Chirurgia dei Grossi Traumi, dott. Alberto D’Agostino, in sinergia con il chirurgo toracico Carlo Bergaminelli.

Dunque, un doppio intervento di alta complessità ma eseguito con successo dall’equipe casertana, donando nuove speranze di vita alla giovane paziente. Lo stesso dott. De Marinis ha spiegato le modalità di intervento: “Siamo intervenuti su una patologia infrequente e l’abbiamo aggredita facendo susseguire, nella stessa seduta operatoria, l’intervento neurochirurgico prima e quello chirurgico dopo, entrambi affrontati con tecniche mininvasive”.

Infine, aggiorna anche sulle condizioni di salute attuali della 30enne: “L’approccio minimizza possibili complicanze, riduce il decorso post-operatorio e consente un più rapido recupero del degente. La nostra giovane paziente sta bene e a breve potrà lasciare l’ospedale”. Si tratta dell’ennesima conferma dell’eccellenza della sanità campana.

Potrebbe anche interessarti