MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Notte di Ferragosto, niente falò a Bacoli e Pozzuoli: vietato l’accesso alle spiagge

Si avvicina la notte di Ferragosto e i sindaci di Pozzuoli e Bacoli, Vincenzo Figliolia e Josi Gerardo della Ragione, hanno firmato apposite ordinanze per vietare l’accesso alle spiagge, evitando feste e assembramenti incontrollati.

Notte di Ferragosto, a Pozzuoli e Bacoli vietato l’accesso alle spiagge

Il primo cittadino di Bacoli, nella giornata di ieri, ha comunicato: “Per prevenire una nuova notte di follia ho firmato l’ordinanza che vieta l’accesso in spiaggia, su tutto il territorio di Bacoli, la notte del 14 agosto. I litorali saranno controllati dalle forze dell’ordine. Sono vietati falò, utilizzo di legna e carbonella. E’ vietato ogni forma di bivacco, campeggio. I trasgressori saranno denunciati e multati”.

Una decisione presa anche a seguito delle vicende dell’anno precedente: “E’ insopportabile ricordare cosa è accaduto lo scorso anno la notte di Ferragosto sui nostri arenili. Risse tra centinaia di persone, falò ovunque, decine di ragazzi in coma. Con sanitari e forze dell’ordine chiamati a fare gli straordinari per salvare la vita di tanti giovani. E tanti genitori svegliati nel cuore della notte, costretti a correre al pronto soccorso. Infine, la mattina dopo, spiagge ridotte come discariche a cielo aperto. Basta. Non si può restare indifferenti. Non si può aspettare la tragedia senza fare nulla”.

Sulla stessa scia il sindaco di Pozzuoli che poche ore fa ha annunciato: “Ho disposto l’interdizione, per chiunque, delle spiagge libere del territorio comunale nella notte di Ferragosto, dalle ore 21 di sabato 14 alle ore 6 di domenica 15 agosto”.

“Non ci potranno, quindi, essere bivacchi, né accensioni di braci o fuochi, questi ultimi nemmeno sulle spiagge in concessione. Considerata l’usanza, diffusa soprattutto tra i giovani, di festeggiare l’arrivo del Ferragosto sulle spiagge e visto che siamo ancora in emergenza sanitaria, vogliamo evitare che si formino rischiosi assembramenti”.

“C’è anche una nota dell’Asl che raccomanda per questi giorni di festa maggiore attenzione e il ricorso ad azioni di contrasto alla diffusione del coronavirus. Purtroppo non ci possiamo permettere ancora rilassamenti da questo punto di vista. Faremo dei controlli con le forze dell’ordine sull’intero litorale a salvaguardia della sicurezza e della salute di tutti” – conclude.

Una linea già adottata da diversi Comuni della zona lo scorso anno, ancora per far fronte all’emergenza coronavirus, evitando affollamenti che potrebbero dare vita a nuovi focolai incontrollati.

Potrebbe anche interessarti