MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Napoli città solidale e contro la guerra, D’Angelo lancia la petizione: “Una via per Gino Strada”

napoli via gino strada
La morte di Gino Strada, fondatore di Emercengy e medico che ha dedicato tutta la sua vita agli ultimi e ai più fragili, ha scosso tutti. Sono tante le iniziative nate per ricordare un uomo che voleva cambiare il mondo e tra esse una riguarda anche la città di Napoli.

NAPOLI, PARTE LA PETIZIONE: “UNA VIA PER GINO STRADA”

E’ stata infatti lanciata una petizione che in appena un giorno ha raccolto più di mille firme. L’obiettivo è quello di dedicare una piazza o una via a Gino Strada. Promotore è Sergio D’Angelo che qualche mese fa si è candidato a sindaco di Napoli per poi appoggiare Gaetano Manfredi (resta ancora candidato al consiglio comunale nella lista Napoli Solidale).

Queste le sue parole:

Ho lanciato una petizione on line, vorrei essere io a scoprire la targa. Subito dopo la morte del medico fondatore di Emergency in molte città è partita la mobilitazione per raccogliere firme affinché la figura di questo uomo di pace non sia dimenticata. A Pontedera, su iniziativa della sede locale dell’Arci si dedicherà un primo spazio accessibile al pubblico a Gino Strada e a Milano si procede per dedicare il Piazzale della Stazione Cadorna. La solidarietà e l’essere contro la guerra sono tratti distintivi della città di Napoli e del popolo napoletanoSono certo che anche nella nostra città vi sono molti luoghi che andrebbero ribattezzati perché in modo anacronistico celebrano personaggi che sarebbe meglio lasciarli sui libri di Storia, mentre uomini eroi del contemporaneo non possono essere lasciati nel dimenticatoio. Uno dei miei primi atti da consigliere comunale – ha concluso – sarà quello di portare a termine questa mia iniziativa, sperando di avere l’onore di scoprire la targa dedicata a Gino Strada”.

Potrebbe anche interessarti