MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Riapertura scuole, De Luca: “Vaccini per le superiori, tamponi salivari per elementari e medie”

Il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nel corso del suo ultimo aggiornamento alla cittadinanza, ha parlato della riapertura delle scuole ritenendo necessario il completamento della campagna vaccinale per i ragazzi delle superiori.

De Luca sulla riapertura delle scuole: “Dobbiamo completare la vaccinazione per i ragazzi delle superiori”

“La priorità che abbiamo oggi è quella che riguarda la riapertura dell’anno scolastico. Abbiamo deciso di riprendere la scuola in presenza ma l’unica garanzia è il vaccino. Noi stiamo ragionando in questi termini. Dobbiamo completare la campagna di vaccinazione per le ragazze e i ragazzi delle scuole superiori, dai 15 ai 18 anni. Almeno questa fascia deve completare la vaccinazione”.

“In Campania abbiamo 500 mila giovani nella fascia dai 12 ai 19 anni. Di questi hanno aderito alla campagna vaccinale 282 mila ragazzi. Allora se calcoliamo almeno la fascia delle superiori dobbiamo fare altre 100 mila vaccinazioni. Non è un numero fuori dalla nostra portata. Abbiamo registrato un nuovo interesse da parte dei ragazzi in questi ultimi giorni ma dobbiamo fare di più se dobbiamo mantenere le scuole aperte ed evitare di doverle chiudere. Dobbiamo fare questo sforzo, completare la vaccinazione per la popolazione studentesca”.

“Ringrazio il personale scolastico che ci ha consentito di essere la prima regione di Italia in termini di immunizzazione, abbiamo vaccinato tutti. Noi punteremo a completare per le superiori. Per elementari e medie inferiori pensiamo di procedere con i tamponi salivari e di avere le classi sentinella cioè in ogni provincia l’individuazione di alcuni istituti nei quali controllare cosa succede per la fascia sotto i 15 anni. Intanto da oggi dobbiamo completare la vaccinazione e per quanto possibile l’immunizzazione per le superiori”.

“Se ci muoviamo così noi davvero a fine ottobre usciamo dal calvario ma abbiamo bisogno della vostra collaborazione e responsabilità. Non perdiamo più un minuto di tempo. Chi è chiuso con il cervello non lo convinciamo. Chi aveva dubbi, esitazioni, non riteneva di farlo per motivi vari, assuma un atteggiamento di responsabilità”. 

Potrebbe anche interessarti