MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Covid, più contagi e ricoveri: un’altra Regione rischia di tornare in zona gialla da lunedì

zona gialla regioni rischioContinua l’emergenza covid in Italia e, con l’avvicinarsi del fine settimana, potrebbe essere deciso il passaggio in zona gialla di altre Regioni che risulterebbero essere a rischio. Al momento, stando ai dati diffusi dall’Agenas, alla Sicilia, che ha già abbandonato l’area bianca, potrebbe accompagnarsi la Calabria.

Covid e zona gialla: le Regioni a rischio

Attualmente l’unica Regione gialla risulta essere proprio la Sicilia e, almeno per il momento, sembra essere lontano il ritorno nella fascia di minor rischio. Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, infatti, ha già annunciato una proroga della misura di 15 giorni.

Eppure dal prossimo lunedì, 20 settembre, potrebbe scattare la seconda zona gialla. Si tratta della Calabria che presenta numeri che sfiorano o oltrepassano le soglie di allerta relative alla copertura dei posti letto (10% per le terapie intensive e 15% per le aree mediche). Il tasso relativo alle terapie intensive, infatti, è del 10% mentre per gli altri reparti ospedalieri sale al 17%. Anche l’incidenza settimanale supera i 50 casi ogni 100 mila abitanti, contando valori di 107, 101 e 89 nelle ultime tre settimane.

La Regione, dunque, presenta numeri da zona gialla ma il passaggio dovrà essere valutato e confermato nei prossimi giorni, a seguito del consueto monitoraggio settimanale. Intanto superano il livello soglia relativo alle terapie intensive anche altre Regioni: Sardegna e Marche con il 12%, Toscana con il 10%. Tali Regioni presentano dati superiori anche al parametro dell’incidenza.

Quanto alla Campania la situazione sembra essere sotto controllo. Le terapie intensive sfiorano il 4%, ben lontane dai valori limite, mentre il tasso relativo agli altri reparti si attesta al 10%. Lo stesso Presidente De Luca si è mostrato fiducioso, rinnovando ancora una volta alla popolazione l’invito a vaccinarsi.

Potrebbe anche interessarti