Farmacia di turno in zona: cos’è e come trovarla facilmente

farmacia di turnoA volte potrebbe essere necessario avvalersi di medicinali o altri articoli sanitari anche quando le farmacie sono chiuse, ad esempio in caso di febbre improvvisa durante la notte. In questo caso, bisogna trovare la farmacia di turno in zona per poter acquistare quanto richiesto nel minor tempo possibile. Ovviamente la prima cosa da fare è non andare nel panico ed utilizzare uno dei diversi metodi per individuare la farmacia di turno in zona.

Che cosa è la farmacia di turno?

Con il termine “guardia farmaceutica” o “farmacia di turno”, si intende un servizio erogato dalle farmacie per garantire l’approvvigionamento dei farmaci, prodotti per effettuare le medicazioni e alimenti speciali, anche nei giorni festivi e durante gli orari notturni.

Tale servizio, viene garantito da diverse farmacie in base ad una turnazione, secondo il calendario stabilito dall’Ordine dei Farmacisti. Nelle città di medie e grandi dimensioni, è semplice trovare la farmacia di turno in zona, mentre potrebbe essere più complicato per i comuni più piccoli, anzi in alcune zone potrebbe anche non esserci la farmacia di turno. In questo caso, spesso è necessario spostarsi anche di diversi km. Infatti, la legge impone la presenza di una farmacia di turno in zona ma per “zona” non si intende per forza il singolo comune.

Come funziona il servizio di guardia farmaceutica

Il servizio di guardia farmaceutica notturna viene svolto a battenti chiusi. Ciò significa che il farmacista potrebbe essere presente all’interno della farmacia oppure no.

Nel primo caso, il professionista interagisce con il cliente mediante uno sportello, mentre nella seconda situazione il servizio si svolge a chiamata: il cliente contatta il farmacista di turno che entro quindici minuti deve recarsi presso la farmacia ed erogare il servizio richiesto.

In genere, nella maggior parte delle regioni, le farmacie chiudono intorno alle 20. Dopo, fino al giorno seguente, quelle di turno operano a battenti chiuse.  Tuttavia, ci sono località dove la chiusura avviene qualche ora più tardi. Le farmacie 24 ore, invece, possono stare aperte tutto il giorno, ma in genere svolgono il servizio a battenti chiusi a partire da una certa ora, rimanendo, però, disponibili tutte le notti.

Il servizio di guardia farmaceutica durante i giorni festivi funziona in maniera leggermente diversa. Le farmacie che sono di turno, nelle ore giornaliere, possono anche fornire i medicinali a battenti aperti ma applicando un costo ulteriore, (ovvero il diritto addizionale pari a 4 euro) se si tratta di farmacie rurali sussidiate (in genere piccole farmacie di provincia). Per le altre farmacie, il diritto addizionale si applica solamente per il servizio notturno.

Cosa si può acquistare alla farmacia di turno

In genere, si consiglia di rivolgersi alla farmacia di turno solo per urgenze. Infatti, come già detto, in alcuni casi bisogna corrispondere un costo aggiuntivo per acquistare i farmaci di notte o nei giorni festivi, variabile dai 4 ai 10 euro. In più, non è detto che il farmacista sia disposto ad erogare quanto richiesto. In assenza di una ricetta, infatti, è proprio il farmacista a dover valutare l’urgenza della richiesta.