VIDEO. Pari del Napoli a Leicester, scoppia la rissa tra i tifosi azzurri e quelli inglesi: cinture usate come armi

rissa tifosi napoli LeicesterIl Napoli ieri nella prima gara del girone di Europa League è riuscito ad acciuffare il pari contro il Leicester. Sotto di due gol, ci ha pensato una doppietta di Osimhen a regalare un punto alla squadra di Spalletti. Il nigeriano ha segnato ed esultato sotto la curva dove erano presenti circa 500 tifosi azzurri. Tifosi che secondo la stampa inglese si sono resi protagonisti di scontri violenti con la Polizia e i supporter avversari.

NAPOLI-LEICESTER: E’ RISSA TRA I TIFOSI

Una tensione che è andata crescendo durante la partita ed è esplosa al fischio finale, quando gli azzurri sotto di due gol hanno rimontato fino alla rete del pareggio (2 a 2). Come riportato dal Daily Mail:

Le immagini mostrano i sostenitori di entrambe le squadre che lanciano bottiglie di plastica e altri oggetti, con alcuni assalitori violenti che usano le loro cinture come armi. Leicester attraverso gli altoparlanti dello stadio ha chiesto a tutti i tifosi di casa di lasciare l’arena mentre la polizia ha tentato di contenere i tifosi in trasferta. Sono emerse anche le riprese degli ultras del Napoli coinvolti in tafferugli prima della partita fuori dalla De Montfort University di Leicester, anche in questo caso utilizzavano armi di fortuna“.

Anche il The Sun riporta la notizia parlando di circa 100 steward coinvolti e 250 tifosi azzurri.

Al gol del pari i tifosi del Napoli hanno iniziato a schernire gli avversari e lanciare oggetti nel settore dove si trovavano anche bambini. I supporter del Leicester si sono arrampicati sui teloni per reagire, così è intervenuta la Polizia che per 30 minuti ha circondato i fan azzurri in un anello di sicurezza. Gli altoparlanti hanno invitato itifosi di casa a lasciare lo stadio. Probabilmente verrà aperta un’indagine“.

Secondo il ‘Leicester Mercury’ sarebbero 12 le persone arrestate durante la rissa tra i tifosi del Napoli e quelli inglesi.

Potrebbe anche interessarti