Pagani, donna si toglie la vita nel cimitero: non aveva superato la morte del figlio

C’è un dolore enorme dietro il gesto estremo di una donna di Pagani che si è tolta la vita a seguito della morte del figlio. A riportare la notizia è ilmattino.it a firma di Nicola Sorrentino.

Secondo quanto trapelato dalle prime indiscrezioni la 64enne ieri sarebbe giunta nei pressi del cimitero comunale, dove è sepolto il figlio, e si sarebbe gettata nel vuoto. Un gesto compiuto intorno alle 9 di mattina, ma secondo testimoni la donna poco prima avrebbe tentato di schiantarsi con l’auto contro il cancello del cimitero. Non essendoci riuscita, poco dopo sarebbe salita sul ponte che sovrasta l’area per poi lanciarsi nel vuoto finendo sui binari della ferrovia che si trova al di sotto.

Secondo le prime ricostruzioni dei Carabinieri, dietro questo gesto ci sarebbe il dolore mai superato per la morte del figlio, avvenuta qualche anno fa, in un incidente stradale. Inutili i soccorsi giunti sul posto, la donna era già deceduta all’arrivo dei sanitari.

Pagani, nel 2016 un altro suicidio nello stesso cimitero

Cinque anni fa era successa la stessa cosa ad un vigile urbano di 57 anni di Pagani, molto conosciuto e stimato in città. Fu ritrovato morto nel cimitero locale. L’uomo si sarebbe sparato nei pressi della tomba del figlio. Da tempo soffriva di depressione e, incapace di superare la grave perdita subita, aveva già tentato di togliersi la vita.

Potrebbe anche interessarti