VIDEO/ Ufo triangolare in Campania: avvistato più volte nelle vicinanze del Vesuvio

Dagli inizi di ottobre si sono susseguite le segnalazioni relative all’avvistamento del cosiddetto ufo triangolare, filmato e fotografato in molte località della Campania. Il Centro Ufologico Mediterraneo ha fatto sapere che le testimonianze diventano sempre più frequenti e la comparsa del misterioso ufo sta interessando ulteriori zone: dal Lazio alla Sicilia fino ad Abruzzo e Liguria.

Ufo triangolare in Campania: proseguono gli avvistamenti

Era il 4 ottobre quando a Cesa, nel Casertano, due persone, mentre erano al telescopio, avevano notato un’insolita presenza: un misterioso ufo triangolare che solo dopo due minuti, alla stessa quota e con le stesse coordinate, si era spostato su Nocera Superiore e prima ancora, probabilmente, a Mondragone.

Stando a quanto accertato dal Centro Ufologico, gli avvistamenti di Cesa e Nocera Inferiore riconducevano ad un unico oggetto. Resta da valutare il legame tra la figura misteriosa in questione e quella che in questi ultimi giorni sta balzando all’attenzione della popolazione.

Con il passare dei giorni, infatti, le segnalazioni sono raddoppiate così come spiegato dagli esperti: Le segnalazioni dell’ufo avvistato in Campania intorno al 4 ottobre, all’ufo center, oramai, non si contano più. L’ufo luminoso, che sta letteralmente imperversando, è stato avvistato da diversi testimoni, spesso nelle vicinanze del Vesuvio. Naturalmente, si sta cercando di capire se è lo stesso ufo che il 4 ottobre ha sorvolato i cieli di diverse località campane”.

Si tratta, dunque, di un ufo triangolare e particolarmente luminoso, avvistato in molti paesi della Campania, soprattutto quelli situati in prossimità del Vesuvio, da sempre considerata una zona molto calda dal punto di vista ufologico.

Le segnalazioni sono giunte principalmente da Mondragone, Nocera Superiore, Agerola, Sapri, Castellammare di Stabia, Casoria e Napoli. Il fenomeno, tuttavia, non ha riguardato la sola Campania estendendosi anche verso Roma, Pescara, Catania ed altre località.

Un episodio che sembra ricalcare quello dello scorso agosto quando un ufo era stato avvistato tra Acerra e Pomigliano, dando il via all’ondata di avvistamenti che di recente sta interessando il territorio. Intanto, proseguono le indagini per diffondere, in breve tempo, dati numerici e aggiornamenti più approfonditi. Angelo Carannante, Presidente del Centro Ufologico Mediterraneo, ha dichiarato: “Si sta cercando di venire a capo del mistero”.

Potrebbe anche interessarti