Armando Del Re si scusa: “Ho figli piccoli, quel che è successo a Noemi mi ha distrutto”

armando del re noemiOggi, a più di due anni dal ferimento della piccola Noemi in Piazza Nazionale, i due imputati si sono dichiarati colpevoli, scatenando la reazione indignata della madre della piccola. Armando Del Re, le cui dichiarazioni sono state pubblicate da Il Roma, non solo ha ammesso la propria colpevolezza ma ha chiesto scusa per quanto fatto alla piccola.

Sono padre di figli piccoli e quello che è successo a Noemi mi ha distrutto“, ha affermato Del Re a meno di un mese dalla sentenza definitiva, che sarà pronunciata il 23 novembre. “Chiedo scusa per quello che ho fatto. Il mio unico obiettivo era Salvatore Nurcaro, con il quale era in corso da tempo una lite personale”.

Armando Del Re, a luglio dell’anno scorso, è stato condannato a 18 anni di carcere per il tentato omicidio di Noemi, mentre il fratello Antonio deve scontare ancora 13 anni di reclusione. Il Procuratore ha chiesto che venissero confermate le condanne per entrambi i fratelli, mentre il difensore auspicherebbe a un’attenuazione della pena in seguito alle dichiarazioni sopra citate.

Questa è stata, invece, la risposta indignata di mamma Tania: “Solo dopo due anni di bugie, addirittura minacce rivolte verso noi genitori sotto gli occhi dello stesso giudice, in fase di appello, arrivano le ‘scuse’ da parte degli imputati, che si sono professati da sempre innocenti ed estranei ai fatti, per essere colpevoli e artefici della sparatoria e di aver ferito gravemente nostra figlia di soli 4 anni”.

La madre di Noemi, in seguito ha ringraziato i cittadini che da sempre inondano di affetto la piccola Noemi supportandola nelle sue numerose battaglie: “Grazie a tutti per il sostegno che ci state dando in questa battaglia. Il 23 novembre ci sarà la sentenza definitiva. Noemi merita giustizia e insieme a lei tutta la parte sana di Napoli che questa città vuole vivere”.

Potrebbe anche interessarti