Capodichino, fermata famiglia inglese positiva al covid. De Luca: “Quinta ondata alle porte”

Il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nel corso del consueto aggiornamento alla cittadinanza, ha comunicato che all’aeroporto di Capodichino è stata riscontrata la positività al covid di un’intera famiglia. Un episodio che, secondo il Governatore, delinea una situazione preoccupante.

De Luca: “A Capodichino intera famiglia inglese positiva al covid”

Queste le sue parole: “Ieri è stata fermata a Capodichino tutta una famiglia inglese con bambini positivi. Era positiva tutta la famiglia che attualmente è ospitata al covid center dell’Ospedale del Mare. Questo per dire che quando in Gran Bretagna abbiamo una diffusione enorme di contagi e così nel Belgio, in Austria, è evidente che prima o poi questo problema arriva anche in Italia anche se abbiamo una soglia di vaccinazione superiore a quella di altri Paesi. Dobbiamo preoccuparci per tempo”.

“Lancio un appello alla responsabilità e all’impegno per la campagna di vaccinazione. Dateci una mano a governare un problema che nelle prossime settimane rischia di diventare delicato per le scuole aperte e rischia di esserlo per tutti noi e le nostre famiglie. Dateci una mano a governare questo problema e ad evitare che questa quinta ondata, che ormai è evidentemente alle porte, non porti a chiudere il nostro paese”.

Infine ha illustrato gli interventi previsti nell’ambito della sanità e annunciato l’incontro, previsto per il 2 novembre, con il ministro Giovannini per discutere del PNRR: “La Campania riceverà un finanziamento di oltre 7 miliardi di euro per grandi infrastrutture che abbiamo concordato di realizzare con ferrovie dello stato, l’anas. Andremo a fare il punto della situazione. Avremo mesi impegnativi per fare in modo che queste risorse vengano investite. Il grande punto interrogativo riguarda la Pubblica Amministrazione, la palude burocratica e la semplificazione delle procedure. Se non si interveiene in maniera radicale faremo fatica a concretizzarli”. 

Nei prossimi anni, inoltre, la Campania sarà impegnata in un grande lavoro di sburocratizzazione e digitalizazzione di tutte le attività: “Presenteremo i due primi capitoli del programma ‘Burocrazia 0’. Il primo riguarda la sburocratizzazione e la digitalizzazione degli atti. Ridurrà al nulla i tempi di attesa, sarà una cosa rivoluzionaria per le imprese, i cittadini e ei professionisti. Subito dopo presenteremo un altro capito della burocrazia 0 che riguarda la sanità nel senso dei servizi ai cittadini”.

 

Potrebbe anche interessarti