FOTO/ “Maradona sogno benedetto”: a Piazza Garibaldi una mostra dedicata al Pibe de oro

foto Alessio Cinone

Un numero 10 gigante domina la galleria commerciale sotterranea di Piazza Garibaldi: è l’inizio della mostra “Maradona: Sogno benedetto“.

Alla base dei piloni della foresta di alberi d’acciaio, il manto verde di erba sintetica riproduce un campo da calcio, dove passanti, bambini e curiosi si mescolano tra le  undici sagome che raffigurano “El Diez”, con il pallone attaccato al piede.

MARADONA: SOGNO BENEDETTO A quasi un anno dalla sua scomparsa Amazon Prime ha lanciato la nuova serie targata Amazon Original dedicata al calciatore più forte di tutti i tempi: “Maradona: Sogno benedetto” , dal 29 ottobre in onda su Prime Video.

MARADONA: SOGNO BENEDETTO
foto Alessio Cinone

L’allestimento, voluto dalla produzione per pubblicizzare la nuova serie, è stato accolto con grande gioia dai partenopei. Fino al 9 novembre avremo la possibilità di ammirare, gratuitamente, una mostra di scatti fotografici eseguiti sul set durante le riprese, fotografie che riproducono i momenti salienti dell’intera carriera de El Pibe de oro, dai più grandi successi fino alla discesa negli inferi della depressione e della droga.

MARADONA: SOGNO BENEDETTO
foto Alessio Cinone

Oggi Diego avrebbe compiuto 61 anni – ci riferisce un visitatore, mostrando sul braccio uno dei tanti tatuaggi che ha sul suo corpo, raffigurante proprio la data 30-10-1960. “Il legame che la città di Napoli ha con Maradona  non si è mai affievolito, né quando è stato costretto ad andare via, né tantomeno ora che non c’è più.”

Tutta la città ama ancora il suo grande “dio del calcio”, che negli anni d’oro divenne il simbolo di Napoli, l’uomo capace di portare per la prima volta i partenopei sulle vette dell’Olimpo del calcio, appannaggio, fino a quel momento, esclusivamente delle città settentrionali.

La serie televisiva “Maradona: Sogno benedetto” proposta su Prime Video sarà composta da dieci episodi, che si pongono l’obiettivo di raccontare fedelmente la storia di Diego Armando Maradona, dai primi anni dell’infanzia fino alla prematura scomparsa avvenuta il 25 novembre dello scorso anno. Per questo saranno ben tre gli attori che si susseguiranno nel ruolo del protagonista.

foto Alessio Cinone

Potrebbe anche interessarti