Napoli, nuovo piano mobilità: ZTL a piazza Dante e San Martino

Piazza Dante

Ancora nuove misure per limitare il traffico nel centro di Napoli. Nuove zone a traffico limitato e sistema di transito rivoluzionato. I dettagli su Il Mattino.

Il piano mobilità che entra in vigore il prossimo 29 ottobre è una piccola rivoluzione. Come anticipato ieri  la novità più rilevante ed inattesa riguarda la pedonalizzazione a San Martino, la seconda invece, rinviata più di una volta è relativa alla Ztl Tarsia, Pignasecca e Dante.

Partiamo da San Martino, una ordinanza che ha lo scopo di tutelare uno dei luoghi più belli e suggestivi della città con il panorama mozzafiato che offre. Da martedì scatta il divieto di transito in via Angelini, nel tratto compreso tra la confluenza di via Caccavello ed il piazzale San Martino, ad eccezione dei veicoli dei residenti, dei mezzi di servizio e di soccorso, dei mezzi di trasporto pubblico, dei bus turistici di 12 metri di lunghezza. Nella stessa ordinanza – si legge – viene istituito il senso unico di circolazione in via A. Caccavello, con direzione di marcia a partire dalla confluenza di via T. Angelini, fino a quella con via Morghen e l’obbligo di dare precedenza per i veicoli circolanti in via Caccavello a quelli in transito su via Morghen, all’atto di impegnare la rispettiva confluenza.

Il nuovo dispositivo preoccupa i residenti. Critico Mario Coppeto, presidente della Municipalità: “Se non saranno garantite la salvaguardia e la protezione del territorio – spiega l’ordinanza del sindaco sarà inutile. A San Martino non ci sono problemi né di mattina né di pomeriggio, i veri problemi iniziano dalle 22 fino alle 4 del mattino. Il nodo del piazzale di San Martino – aggiunge – deve essere allora al centro di un comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica perché bisogna assicurare la tutela delle forze dell’ordine”.

La nuova Ztl Tarsia-Pignasecca-Dante mal digerita dai commercianti che si aspettavano un nuovo rinvio, dovrebbe creare pochi disagi ai residenti e soprattutto limitare il traffico nelle zone limitrofe. I varchi che entrano in funzione in pre-esercizio sono cinque: piazza Gesù e Maria, Via Domenico Soriano, Via Toledo altezza via dei Pellegrini, Piazza Dante. I permessi già rilasciati per la vecchia Ztl con scadenza 27 ottobre 2013 verranno prorogati in automatico di un anno con il nuovo perimetro della zona a traffico limitato. La Ztl sarà in vigore sette giorni su sette dalle 9 alle 18. Le restrizioni escludono i motoveicoli e i ciclomotori e tutti coloro che esibiranno il contrassegno.

Potrebbe anche interessarti