Salerno, litiga col compagno e si lancia dal balcone: 8 anni fa aveva ucciso il marito

Si è uccisa lanciandosi dal balcone dopo l’ennesimo litigio col convivente. A riportare la notizia è ilmattino.it. La tragedia sarebbe avvenuta in pochi secondi: la donna avrebbe aperto la finestra e si sarebbe lanciata nel vuoto.

Salerno, la donna si è lanciata nel vuoto

M. C. P., 49enne, ha deciso di togliersi la vita nell’abitazione in via Tasso a Salerno, dove viveva con un uomo. Originaria di Torre del Greco, era già nota alle Forze dell’Ordine perché era stata sottoposta alla libertà vigilata dal tribunale di Torre Annunziata. In passato aveva già tentato il suicidio ma era stata fermata in tempo.

Inoltre, nel 2013, quando risiedeva ancora a Torre del Greco, uccise il marito prima stordendolo con il ferro da stiro e poi con cinque coltellate. In seguito avrebbe cercato anche di strangolare il figlio con una cintura e provò a far esplodere l’appartamento aprendo la bombola del gas. A causa delle sue condizioni psicologiche le furono tolti i figli e fu rimessa in libertà vigilata dopo un periodo di cure.

Potrebbe anche interessarti