Kat consiglia il marito Mertens: “Se dovessi scegliere io, resterei a Napoli. Abbiamo trovato un paradiso”

kat mertens napoli
Foto ig Kat kerkhofs

E’ un momento d’oro per Dries Mertens. Il giocatore del Napoli, tornato finalmente in forma, ha segnato una doppietta contro la Lazio e aspetta un figlio dalla sua compagna. ‘Ciro’ come è stato ribattezzato nella città partenopea ha dichiarato più volte di voler terminare la sua carriera in maglia azzurra.

KAT VUOLE RIMANERE A NAPOLI: “IO E MERTENS QUI ABBIAMO TROVATO IL PARADISO”

Ora è la moglie, Kat Kerkhofs a raccontarsi a cuore aperto al portale belga Hln.bedove la giornalista le pone 16 domande sulla sua vita e il suo futuro. E non poteva non esserci Napoli anche se il contratto di Mertens è insieme cadenza. Queste le sue parole tradotte da calciomercato.it:

Se dovessi scegliere io, resterei a Napoli. Qui io e Dries abbiamo trovato un paradiso. Abbiamo una bella vita però non vedo l’ora che arrivi la fine della sua carriera perché non possiamo uscire a Napoli: lui è il ‘cocco’ di tutti e tutti credono di poter ottenere un pezzo da lui. Non è più divertente e riduce la qualità della vita. La cosa positiva è che questo aiuterà quando la carriera calcistica finirà. A volte temo come sarà per Dries perché se sei abituato a giocare di fronte a uno stadio di 50 mila persone ogni settimana come starai quando finiranno le scariche di adrenalina? Dries dice sempre ‘Me la godrò e basta’”. Avevo 24 anni quando arrivò l’offerta per giocare in Italia. Accettammo ma ovviamente non sapevamo a cosa andavamo incontro. Dopo 9 anni dico che Napoli e l’Italia ci hanno formato completamente, siamo pienamente immersi nella cultura e nel modo di vivere degli italiani. Dries stava valutando di andare a giocare in Russia, in quel caso la mia vita sarebbe stata diversa e avrei dovuto muovermi ogni anno. Negli ultimi anni la voglia di restare era tanta e abbiamo anche respinto qualche offerta. Non so se tornerò mai stabilmente in Belgio, non abbiamo deciso ancora. Dries è un idolo in Italia. Io non voglio essere solo ‘la moglie di Dries’, la gente pensa sempre che lo devo a lui, come se non avessi talento, il mondo della tv è severo. In realtà è l’opposto perché senza Dries avrei potuto dedicare più tempo ai miei progetti e provarci con maggior insistenza“.

Sul suo rapporto con Mertens, presto papà di un maschietto:

Io e Dries ci conosciamo da quando avevamo 11 anni, lui era in classe con la mia vicina e un giorno ci siamo incontrati alla festa di compleanno di lei. Dries mi chiamò ma non risposi perché mi dispiaceva per la mia vicina. Anni dopo ci vedemmo all’Oude Markt e mangiammo un kebab, me ne innamorai subito. Era già un calciatore e gli dissi ‘Se vuoi vedermi ancora dobbiamo fidanzarci ufficialmente’. Da lì sono passati 17 anni. Ci sono stati alti e bassi, a volte mi sono chiesta se fosse stata la scelta giusta restare insieme dall’infanzia ma è la cosa più bella che ci sia“.

Potrebbe anche interessarti