I napoletani passeggiano più dei romani e dei milanesi: 1 su 5 cammina a piedi

I napoletani camminano a piedi più dei milanesi e dei romani. A dirlo è il rapporto ‘La mobilità urbana vista dai cittadini’ di Banca Ifis realizzato sugli abitanti di Milano, Roma e Napoli.

Spostamenti a piedi, un napoletano su cinque preferisce passeggiare

Il 20% dei cittadini preferiscono la passeggiata per spostarsi in città, subito dopo l’auto e lo scooter a benzina/gas/Gpl per il 45% degli spostamenti e del 54% nell’hinterland. Seguono i mezzi pubblici (16%), le auto e gli scooter elettrici e ibridi (9%), il treno (5%) e i monopattini elettrici (2%).

La bici viene utilizzata solo nel 2% degli spostamenti e Napoli si distingue per la mobilità lenta con una serie di iniziative per favorire la bicicletta: piste di emergenza che andranno ad unire stazioni ferroviarie, fermate metro e parcheggio custodito delle biciclette.

Mobilità in Europa

L’indagine di Banca Ifis individua nelle città di Parigi, Bruxelles e Copenaghen tre esempi da cui trarre ispirazione. A Parigi sono in fase di costruzione 650 chilometri di piste ciclabili che si aggiungeranno agli attuali mille chilometri. A Bruxelles sono stati stanziati nel biennio 2020-2021, ben 2,6 miliardi di euro per migliorare la rete stradale e potenziare il servizio pubblico. All’interno del centro città i veicoli possono viaggiare a un massimo di 20 km orari. A Copenaghen, infine, l’attenzione per le due ruote è massima, con la creazione di sistemi di onda verde e di sicurezza altamente tecnologici pensati appositamente per i ciclisti, fissando l’obiettivo di diventare una città a impatto zero per le emissioni di anidride carbonica entro il 2025.

Potrebbe anche interessarti