San Carlo, ressa al botteghino per la prima del film “I fratelli de Filippo”: la replica del teatro

Fila al Teatro San Carlo ieri sera per la prima del film di Sergio Rubini dedicato ai fratelli De Filippo. A dirlo è Ansa.it.

Troppe persone in fila al botteghino, Verdoliva chiama gli ispettori Asl

Una massa di persone al botteghino del Massimo Napoletano in attesa di entrare ed in barba alle norme anti Covid che vietano gli assembramenti ed obbligano a mantenere la distanza di almeno un metro gli uni dagli altri. Il direttore dell’Asl Napoli 1 Ciro Verdoliva pare che abbia abbandonato il teatro in senso di dissenso chiamando nel frattempo gli ispettori dell’Asl.

Non possiamo permetterci di dare questa immagine di Napoli” le parole ad Ansa.it di Verdoliva mentre abbandonava il teatro e dove nel frattempo è arrivato il presidente della Camera Roberto Fico.

La replica del San Carlo in un comunicato stampa

 Teatro San Carlo nell’apprendere di quanto dichiarato da Ansa.it precisa che il Teatro di San Carlo ha soltanto ospitato la proiezione del film “I fratelli de Filippo” e non ha gestito la parte organizzativa dell’evento sia per quanto riguarda gli inviti sia per le modalità di ritiro degli stessi. Inoltre l’organizzazione dell’evento ha assicurato al Teatro il rispetto di tutti i protocolli di sicurezza pertanto, oltre a declinare ogni responsabilità, il Teatro stigmatizza ogni comportamento che non sia rispettoso delle norme antiCovid e del buon nome del Teatro stesso che opera da sempre con la massima attenzione nella gestione dì tutti gli spettacoli dal vivo, della logistica, nella tutela della salute, nel rispetto del suo pubblico.

Potrebbe anche interessarti