Covid, il Governo proroga lo stato d’emergenza: resta la possibilità del lockdown

stato emergenza 2022
Foto fb Presidenza del Consiglio

Lo stato d’emergenza per la pandemia da Covid-19 verrà prorogato al 31 marzo 2022: questo è quanto si apprende dalla bozza di decreto approvata dal Consiglio dei ministri, secondo quanto riporta Rainews.it.

In considerazione del rischio sanitario connesso al protrarsi della diffusione degli agenti virali da Covid-19, lo stato di emergenza dichiarato con deliberazione del Consiglio dei ministri del 31 gennaio 2020, è ulteriormente prorogato fino al 31 marzo 2022“, si legge nella bozza del decreto legge.

La motivazione della proroga risiede nella recente impennata di contagi che ha colpito il nostro paese, una situazione nella quale si presenta anche “la straordinaria necessità e urgenza di adeguare i termini relativi al quadro delle vigenti misure di contenimento della diffusione del predetto virus“.

Il dl sullo stato d’emergenza contiene dunque nuove misure per fronteggiare la quarta ondata di coronavirus, preannunciate oggi dal Ministro della Salute Roberto Speranza. Una prima stretta è prevista per coloro che arriveranno in Italia dall’estero.

Per chi arriva anche da Paesi dall’Ue e non è vaccinato non sarà sufficiente mostrare il tampone negativo per circolare in Italia: in questo caso vigerà l’obbligo di quarantena. Per di più, anche ai cittadini europei vaccinati verrà chiesto di mostrare l’esito di un tampone negativo.

La bozza del decreto prolunga anche la possibilità di limitare gli spostamenti delle persone “su specifiche parti del territorio nazionale ovvero, occorrendo, sulla totalità di esso“. In base alla situazione epidemiologica, il Governo potrà decidere per la chiusura di cinema e teatri, di strade e parchi, e anche per il lockdown. Viene inoltre prorogata anche la norma che stabilisce i criteri per le zone bianca, gialla, arancione e rossa.

Infine, secondo quanto si apprende, alcuni esponenti dell’esecutivo avrebbero insistito per estendere l’obbligo di mascherina all’aperto all’intero territorio nazionale per il periodo delle festività natalizie. Questa ipotesi, tuttavia, non trova al momento conferma nella bozza del dl che proroga lo stato d’emergenza.

Potrebbe anche interessarti