Bartolomeo Pepe, ex senatore No Vax intubato al Cotugno: lotta tra la vita e la morte

bartolomeo pepeBartolomeo Pepe, ex senatore del Movimento 5 Stelle, è ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Cotugno di Napoli a causa di complicazioni dovute al contagio da Covid. A riportare la notizia è Il Mattino, secondo cui Pepe sarebbe attualmente intubato. I medici hanno diagnosticato una polmonite bilaterale interstiziale derivata da Sars-CoV-2. In passato Bartolomeo Pepe aveva espresso opinioni che lo avevano schierato tra le file dei cosiddetti No-Vax. Su Facebook aveva scritto che i timori dei cittadini erano nient’altro che una ridicola isteria.

Il post di Bartolomeo Pepe a inizio pandemia
Il post di Bartolomeo Pepe a inizio pandemia

Le condizioni di salute di Bartolomeo Pepe

Sabato scorso Bartolomeo Pepe è giunto presso il pronto soccorso del Cotugno accusando delle difficoltà respiratorie. È stato immediatamente sottoposto a ventilazione non invasiva, poi sedato ed intubato. È stata iniziata una cura a base di farmaci per contrastare l’avanzata della malattia e cercare di migliorare le condizioni generali di salute. Il professor Antonio Corcione, primario del reparto di Rianimazione ha affermato che la sua condizione “È molto critica”.

Bartolomeo Pepe è nato a Napoli il 3 novembre del 1962 ed attualmente risiede a Casalnuovo. Nel 2013 è stato eletto senatore con il Movimento 5 Stelle, lasciando però il partito nel 2014 poiché sfiduciato al Meetup di Napoli dopo aver parlato di presunte irregolarità all’interno del Movimento per la sua elezione nella commissione eco-mafie. Successivamente ha fatto parte di diversi gruppi parlamentari.

Potrebbe anche interessarti