Federico II, studenti preoccupati dai contagi: “Fateci fare gli esami a distanza”

Federico II tasseIl riacutizzarsi dei casi di coronavirus in tutta Italia ed anche in Campania, che da lunedì 10 rischia di tornare in zona gialla, preoccupa gli studenti della Federico II che chiedono la possibilità di sostenere gli esami a distanza, almeno per coloro che sono positivi o in quarantena. L’ideale, per i ragazzi, sarebbe la concessione per tutti di scegliere secondo quale modalità sostenere gli esami.

Una richiesta analoga era stata fatta già lo scorso 17 dicembre dalla Confederazione degli Studenti Napoli, per quelli in isolamento o positivi; posizione che è stata ribadita il 30 dicembre. L’ultimo aggiornamento risale a ieri sera.

“L’Ateneo – scrivono i rappresentanti degli studenti – è in attesa delle disposizioni che giungeranno a seguito del Consiglio dei Ministri che si terrà domani 5 gennaio 2022 in cui si delibererà rispetto all’obbligo di isolamento e quarantena. Alla luce di ciò la situazione rispetto alla possibilità di sostenere esami a distanza resta ancora immutata. La Governance di Ateneo ci ha riferito che disposizioni aggiornate saranno fornite solo a seguito della delibera ministeriale, verosimilmente non prima della fine della settimana, per procedere con una comunicazione uniforme e valida per l’intero Ateneo.

“Abbiamo pertanto ritenuto opportuno – continuano – rivolgerci singolarmente ai Presidenti delle 4 Scuole cui abbiamo chiesto di poter autorizzare i docenti a svolgere gli esami a distanza nel caso quanto meno di positività o di isolamento, sperando di avere disposizioni rapide, sebbene probabilmente non uniformi tra i diversi Corsi di Studio, in vista dei prossimi giorni festivi. Sperando di aggiornarvi entro la fine della settimana, in caso di positività o di isolamento, vi invitiamo a contattare i docenti degli esami imminentemente interessati per trovare una soluzione che incontri le comuni esigenze sulla base delle normative attualmente vigenti”.


Potrebbe anche interessarti