Covid e bambini, De Luca chiarisce: “Positivi aumentati del 132%”

contagi bambiniIn seguito alle notizie diffuse oggi sull’incremento dei positivi nei distretti dell’Asl Napoli 1 Centro, l’Unità di Crisi della Regione Campania ha diffuso una nota in cui chiarisce la situazione dei contagi tra i bambini:

A fronte della confusione generata da interpretazioni infondate, si riconfermano i numeri raccolti dall’Unità di Crisi in relazione ai contagiati in Campania in età scolastica e trasmessi nella giornata di martedì scorso: 25.745 positivi registrati tra l’11 e il 17 gennaio 2022.

In merito al dato dell’Asl Napoli 1 secondo cui nello stesso periodo i contagiati sarebbero solo 145, come già chiarito dalla Direzione dell’Azienda sanitaria, si tratta dei soli casi segnalati dai dirigenti scolastici per i contagi avvenuti all’interno delle classi”.

La Regione chiarisce quindi un aspetto importante: l’incremento dei positivi totali nella fascia 0-13 anni corrisponde al 132%, e non al 175%. “Nel periodo 11-19 gennaio i contagiati da 0 a 13 anni nel territorio dell’Asl Napoli 1 sono stati 4.978, che, se confrontati con i dati degli ultimi 10 giorni del 2021, registrano un incremento del 132%“.

L’allarme sull’incremento dei contagi tra i bambini era stato lanciato questa mattina da Ciro Verdoliva, direttore dell’Asl Napoli 1. “Il fatto dissonante è che nel periodo 10-16 gennaio noi abbiamo avuto in totale 145 segnalazioni, quindi c’è un dato completamente diverso tra quelli che sono i nuovi positivi che recuperiamo dai tamponi eseguiti e i nuovi positivi che invece ci segnalano le scuole“, ha dichiarato Verdoliva.

Questo significa che non riusciamo a seguire il tracciamento, nonostante abbiamo organizzato una serie di risorse umane dedicate solo alla scuola”, ha concluso Verdoliva.

Potrebbe anche interessarti