Napoli, l’assessore Barretta rassicura i cittadini: “Nessun aumento di tasse nel 2022, recuperiamo prima 1 miliardo di evasione”

tasse napoliSi è tenuto questa mattina il Consiglio Comunale convocato in seduta monotematica sul Patto per Napoli. Argomento caldo sono gli aumenti e la voce che aveva diffuso l’opposizione nei giorni scorsi di un aumento di tasse che sarebbe ricaduto sui cittadini del capoluogo partenopeo. Notizia che è stata smentita da Paolo Barretta, per ora.

NAPOLI, NESSUN AUMENTO DI TASSE PER IL 2022

L’assessore al Bilancio ha infatti dichiarato che non aumenteranno le tasse a Napoli per questo anno:

Stiamo mettendo in campo un piano complessivo per il rilancio della città. Prevediamo un miglioramento del patrimonio, sono 65 mila immobili in condizioni molto difficili. Dobbiamo migliorare la riscossione, se consideriamo solo le multe ne abbiamo di 500 milioni non pagate. Se prendiamo la Tari, 550 milioni non pagata. Dobbiamo recuperare l’evasione e prima di arrivare a parlare di tasse dobbiamo affrontare tutte queste questioni. Quindi mi sento di dire che nel 2022 non ci sarà un aumento di tasse e questo deve essere tenuto presente. Il problema complessivo della parte fiscale esiste ma avremmo modo di discuterne. Non lanciamo allarmi.

In questi primi due mesi ho dovuto occuparmi del rapporto col governo centrale e recuperare le risorse che abbiamo ottenuto. Sto facendo indagini precise perché preparerò un dossier di dettagli, dovremmo capire se affidare a società esterne la parte della riscossione soprattutto quella coattiva. L’evasione elevata è drammaticamente bassa quando vai a richiederla ai privati. Dobbiamo anche parlare con i cittadini e la città. Pensate solo questi dati su Tari e multe, noi paghiamo un miliardo di interessi sui mutui e abbiamo un miliardo non riscosso. Questo servirebbe a migliorare i servizi, ma è i serpente che si morde la coda: senza soldi non ci sono servizi. Anche per questo non è il caso di parlare di tasse questo anno che deve essere quello della svolta. Napoli è aperta al futuro. Dobbiamo fare un censimento completo e definitivo, abbiamo immobili pubblici non accatastati. Dobbiamo semplificare, troppe competenze“.

Si è parlato anche dei Fondi che dovrebbero arrivare col PNRR:

Abbiamo una serie di risorse, il sindaco ha la delega e abbiamo già stanziato 100 milioni per l’Albergo dei Poveri. C’è un programma di vari progetti“.

Potrebbe anche interessarti