Docente si dà fuoco a Cosenza: ora è ricoverato al Centro Grandi Ustionati del Cardarelli di Napoli

docente cardarelli fuoco
Foto Google Maps

La notizia di ieri di un docente che si è dato fuoco davanti la caserma dei carabinieri di Rende (in provincia di Cosenza) ha scosso tutti. L’uomo, un 33enne del posto, non ci ha pensato due volte e si è cosparso di benzina davanti ai presenti. Oltre il 70% del suo corpo ha subito ustioni ed è stato trasportato con urgenza nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale dell’Annunziata di Cosenza in prognosi riservata.

UOMO SI DA’ FUOCO A COSENZA: TRASFERITO AL CENTRO GRANDI USTIONATI DEL CARDARELLI DI NAPOLI

Ora l’uomo si trova ricoverato in un Ospedale campano, precisamente nel reparto di terapia intensiva del centro dei grandi ustionati del Cardarelli. Trasferito per ricevere cure più specifiche per le sue ustioni in un centro ritenuto d’eccellenza in tutta Italia. Il 33enne non è ancora fuori pericolo e soltanto nei prossimi giorni si potrà capire che danni ha riportato.

Non è la prima volta che pazienti giungono in Campania da altre Regioni per farsi curare. Con la pandemia è emersa tutta la competenza e la professionalità dei medici campani che ha portato sempre meno persone ad andare fuori Regione per ricevere assistenza. Un vero orgoglio per De Luca che si è sempre battuto contro i ‘viaggi della speranza‘ che portavo via soldi alle tasche dei cittadini arricchendo il Nord.

Potrebbe anche interessarti