Stato d’emergenza, Costa: “Non sarà rinnovato. Il Green Pass sarà attenuato”

Al 31 marzo 2022 è fissata la scadenza dello stato d’emergenza che, stando alle parole del sottosegretario alla Salute Andrea Costa, non sarà ulteriormente prorogato. Ulteriori novità potrebbero riguardare l’utilizzo del Green Pass.

Stato d’emergenza, Costa: “Non sarà rinnovato”

Intervenuto nel corso della trasmissione ‘Agorà’, su Rai 3, Costa ha annunciato: “I dati ci dicono che fortunatamente c’è un calo di contagi, ricoveri e di tutti gli indicatori. Le vaccinazioni stanno proseguendo. Quindi è ragionevole pensare che lo stato d’emergenza non sarà rinnovato”.

Fine stato d’emergenza: cosa cambia

Dal 31 marzo l’adozione di provvedimenti emergenziali potrebbe venir meno. Di conseguenza verrebbero sciolti gli organismi eletti per fronteggiare la pandemia: il ruolo del generale Figliuolo così come quello del Comitato Tecnico Scientifico non risulterebbero più necessari.

L’alleggerimento progressivo delle misure riguarderà anche l’utilizzo della certificazione verde: “Il Green Pass sarà attenuato con gradualità. Già nel mese di marzo possiamo prevedere un allentamento graduale del Green Pass partendo dai luoghi all’aperto”.

“Mi pare che anche la scelta di togliere le mascherine all’aperto vada in questa direzione. Oggi non verrà rinnovata l’ordinanza che prevedeva la chiusura delle discoteche. Anche per gli stadi c’è stato un incremento e credo si arriverà al 100% della capienza” – ha concluso.

Intanto, mentre a livello nazionale si è deciso di fare a meno della mascherina all’aperto, il Presidente della Campania, Vincenzo De Luca, tramite un’apposita ordinanza, ha deciso di mantenere l’obbligo su tutto il territorio regionale.

Potrebbe anche interessarti