Bonus psicologo c’è l’apertura di Speranza: “Ci stiamo lavorando e ci sarà. Non riguarderà solo i giovani”

bonus psicologico In questi ultimi mesi si sta discutendo molto sul bonus psicologo. La pandemia infatti ha influito negativamente sul benessere mentale delle persone e soprattutto su quello dei giovani generando ansie e paure sul futuro. Secondo una ricerca, negli adolescenti la depressione e i disturbi alimentari sono addirittura raddoppiati.

BONUS PSICOLOGO: C’È L’APERTURA DI SPERANZA

Una vera emergenza che va tutelata con un sostegno psicologico ma spesso andare dallo psicoterapeuta costa caro. Così sui social era partita una petizione che richiedeva un bonus psicologo. In pochi giorni sono oltre 300 mila le persone che hanno firmato la proposta presentata dal deputato Filippo Sensi:

Nella Legge di Bilancio 2022 era stato proposto un Bonus Salute Mentale da 50 milioni di euro per aiutare economicamente le persone che decidono di rivolgersi a uno psicologo, uno psicanalista, uno psichiatra, uno psicoterapeuta. Una proposta bipartisan appoggiata pubblicamente da tutti i principali gruppi parlamentari: Movimento 5 Stelle, Partito Democratico, Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia, Italia Viva e Liberi e Uguali. Tutti, maggioranza e opposizione. Ma, nonostante l’accordo tra le forze politiche, il governo non ha ritenuto di inserirla nella Legge di Bilancio. Mentre sono sopravvissuti tanti altri bonus, dai rubinetti alle zanzariere.
Nel 2021, dati dell’Istituto Piepoli, il 27,5% dei pazienti che avevano intenzione di iniziare un percorso di salute mentale non ha potuto farlo per ragioni economiche. Mentre il 21% è stato costretto a interromperlo.  La proposta prevede due bonus: uno iniziale da 150 euro una tantum slegato dal’Isee. E uno piu’ consistente e progressivo: 1600 euro annui per Isee da 0 a 15000, 800 euro annui per Isee da 15000 a 50000 e 400 euro annui per Isee da 50000 a 90000“.

Ora c’è una prima apertura del Ministro della Salute, Roberto Speranza, che intervistato da Lucia Annunziata nel corso della trasmissione Mezz’ora in più ha dichiarato:

Il grande tema della salite mentale sarà decisivo nei prossimi mesi. Ho volato candidare l’Italia per il prossimo ottobre per sospirare il summit mondiale di salute mentale. Dobbiamo rafforzare il nostro servizio di salute pubblico e la nostra assistenza in tema di salute mentale. Uno di questi ambiti è legato al bonus di assistenza psicologica, penso che daremo un segnale nel milleproroghe che nei prossimi verrà presentato alla Camera. Ci Stiamo lavorando in queste ore a sostegno non solo per i ragazzi, ma anche più largo“.

Poi ha specificato:

Il bonus ci sarà, non solo per i ragazzi perché abbiamo bisogno di una risposta più larga. Ma attenzione a pensare che col bonus risolviamo i problemi, perché c’è bisogno di più risorse per l’assistenza territoriale e psicologica con una azione sistemica. Il bonus è un segnale“.

Potrebbe anche interessarti