Guerra in Ucraina, Draghi convoca comitato sicurezza: “A lavoro con gli alleati”

Guerra in Ucraina. Draghi convoca comitato della sicurezza. “Siamo al lavoro con gli alleati europei e della NATO per rispondere immediatamente, con unità e determinazione” ha dichiarato il presidente del Consiglio Mario Draghi.

Ha convocato alle 10:00, a Palazzo Chigi, una riunione del Comitato Interministeriale per la sicurezza della Repubblica.

Guerra in Ucraina, l’attacco di Draghi e degli altri politici

L’Italia condanna l’attacco della Russia, ingiustificabile. siamo vicini a popolo e istituzioni ucraine” ha dichiarato Draghi dopo l’attacco russo in Ucraina. “Siamo al lavoro con gli alleati europei e della NATO per rispondere immediatamente, con unità e determinazione” ha aggiunto.

L’operazione militare russa è una gravissima e ingiustificata aggressione, non provocata, ai danni dell’Ucraina, che l’Italia condanna con fermezza. Una violazione del diritto internazionale. L’Italia è al fianco del popolo ucraino, insieme ai partner Ue e atlantici“, ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

L’Italia deve condannare senza ambiguità l’attacco all’ Ucraina e, insieme agli alleati, reagire a questa sfida senza precedenti ai principi di libertà e democrazia in Europa. I comodi terzismi sono stati spenti dalle bombe di Putin; ora è o di qua o di là“, ha detto il segretario del Pd, Enrico Letta, su Radio uno.

Il presidente del M5S Giuseppe Conte sui social esprime “ferma condanna per l’attacco russo che precipita la situazione e allontana ogni soluzione diplomatica. Confidiamo in una risposta comune europea e nel contributo che l’Italia può dare. Il mio pensiero va alla popolazione civile, per la quale sono profondamente preoccupato“.

Potrebbe anche interessarti