Guerra Ucraina, nel Cilento la statua che celebra l’amore tra Luigi e Mokryna

Nel Cilento esiste un comune molto vicino alla città di Kiev. E’ Castel San Lorenzo, gemellato con il paese ucraino grazie ad una storia d’amore. A raccontarla è ilcorrieredelmezzogiorno.it.

Castel San Lorenzo, la storia tra Luigi e Mokryna

Tutto è iniziato nel 1943 quando Luigi Peduto, maresciallo della Guardia di Finanza, originario di Castel San Lorenzo, assegnato alla 2ª Compagnia autonoma del Battaglione di stanza a Spalato (Croazia), viene catturato dai tedeschi. Dopo 15 giorni di cammino a piedi raggiunge il “17° B Stamlager”, il campo di concentramento di Krems, in Austria. Qui conosce l’ucraina Mokryna Maria Yurzuk, condannata ai lavori forzati e madre di una neonata, che Luigi provvede a sfamare anche con la propria parte di pasto.

I due amati sopravvivono alla guerra e poi si perdono di vista. Ognuno torna al proprio paese ma Luigi non ha mai dimenticato quella donna. Per anni la cerca fino al 2004 quando partecipa ad una trasmissione televisiva della tv ucraina, “Aspettami”, simile all’italiana “Chi l’ha visto?”. Dopo oltre 60 anni la trova e si riabbracciano. Sono entrambi vedovi e non si lasciano più fino al 2013 quando Mokryna muore. La donna diventa cittadina onoraria di Castel San Lorenzo e a Kiev viene eretta una scultura, “Fratellanza Universale” opera dell’artista Alexander Morgatsky, che ritrae Luigi e Mokryna nel giorno della loro riunione.

La statua originale è a Kiev

E’ stata posizionata al “ponte degli innamorati”, nel parco Mariniskyi, dove i giovani ucraini si promettono amore eterno. Una copia di quella statua è stata eretta nel 2017 a Castel San Lorenzo quando Luigi era già morto.

Fratellanza Universale – dice il sindaco di Castel San Lorenzo, Giuseppe Scorza al Corriere – è un abbraccio tra due popoli che hanno entrambi sofferto per effetto degli eventi bellici del ‘43 e richiama il valore della solidarietà tra gli uomini e i popoli tutti. Un messaggio che non a caso è particolarmente importante, oltre che attuale, in questi giorni drammatici per l’Ucraina”.

Per esprimere vicinanza a Kiev sotto attacco dalla Russia il sindaco Scorza ha deciso di convocare il consiglio comunale in seduta straordinaria per rendere omaggio a Luigi e Mokryna, simboli di pace e fratellanza tra i due popoli.

Potrebbe anche interessarti