Frattamaggiore, dopo gli spari alle pizzerie spuntano manifesti contro la camorra: “Fuori dalla nostra terra”

Sandro Ruotolo

A Frattamaggiore sono apparsi alcuni manifesti per dire ‘no’ alla camorra a seguito dei recenti avvenimenti che hanno caratterizzato ben tre pizzerie della zona, vittime di atti intimidatori.

Frattamaggiore, manifesti contro la camorra: “Fuori dalla nostra terra”

Secondo le forze dell’ordine nell’area Nord di Napoli è in atto da giorni una guerra tra clan rivali che non sta risparmiando i cittadini e le attività commerciali del territorio. Pochi giorni fa, infatti, nella stessa notte, dei proiettili sono stati esplosi contro le vetrine di tre pizzerie di Frattamaggiore.

Questa mattina le strade cittadine sono state tappezzate di manifesti come forma di protesta contro la camorra che continua a devastare il territorio. “Fuori la camorra dalla nostra terra” è la frase che appare su uno sfondo bianco. A diffonderne le immagini è stato il senatore Sandro Ruotolo che, tramite Facebook, ha commentato: “Questo è un vero buongiorno. A Frattamaggiore ci stiamo ribellando alla prepotenza della criminalità organizzata”.

Un’iniziativa che precede quella organizzata per i prossimi giorni a sostegno dei locali colpiti dagli agguati: “Stiamo preparando per venerdì una bellissima iniziativa di solidarietà alle pizzerie prese di mira dalla camorra. Disarmiamo l’area Nord di Napoli”.

Non è mancato il sostegno di Padre Maurizio Patriciello, da sempre impegnato nella lotta alla camorra, che ha commentato la comparsa dei manifesti scrivendo sui suoi canali social: “La camorra si nutre e si sviluppa grazie al silenzio dei cittadini. Chi tace acconsente.

“Gridiamo il nostro ‘no’ deciso, convinto, coraggioso a ogni forma di prepotenza, sopraffazione, camorra, mafia. Che nessun genitore possa sentirsi dire da suo figlio un giorno ‘e tu, papà, dov’eri, dove ti nascondevi quando altri rischiavano la vita anche per me?’. Dio benedica tutti”.

Potrebbe anche interessarti