Movida violenta, sindaco della notte di Amsterdam: “Napoli faccia come noi”

A Napoli esiste purtroppo il fenomeno della movida violenta, con aggressioni e baby gang. Musica ad alto volume fino a tarda notte e con i residenti del centro infuriati.

Però esistono realtà virtuose in Europa come Amsterdam, che dal 2012 ha introdotto il sindaco della notte, il “nachtburgemeester“, per ridurre gli episodi violenti e i reclami per il disturbo della quiete pubblica.

Sindaco della notte di Amsterdam, la sua esperienza sulla movida

Mirik Milan, è dal 2012 nachtburgemeester di Amsterdam, e ha raccontato a ilcorrieredelmezzogiorno.it la sua esperienza.

Mi occupo delle politiche della vita notturna e delle comunità creative della notte. – ha detto – La figura del sindaco della Notte è indipendente e no profit sia ad Amsterdam che a Berlino, mentre a New York e Londra è parte della struttura comunale. Il mio ruolo è quello di costruire ponti per sanare i gap che si sono formati negli anni tra istituzioni, operatori della vita notturna e gruppi di residenti. L’obiettivo è quello di creare una comprensione reciproca tra questi soggetti i cui interessi spesso rischiano di essere contrastanti“.

La mia funzione è invece, quella di ascoltare e di mediare tra i vari soggetti della movida. Le faccio un esempio: se i club notturni sollevano una problematica posso supportarli e fornirgli una consulenza per capire come risolvere la situazione e, dall’altro lato, propongo all’amministrazione una policy cittadina specifica“, ha aggiunto.

A Napoli “ci sono stato, l’ho visitata più volte e capisco in pieno le tensioni che si sono create nel tempo tra i vari interessi in campo nella vita notturna: quelli del turismo di massa, dei residenti e anche degli studenti“.

In tutta onestà, – prosegue – penso che città come Napoli, per fare passi in avanti nella soluzione di queste problematiche, debbano investire di più. Bisogna capire che adottare politiche di gestione della movida significa migliorare la qualità di vita di tutti i residenti. I benefici, infatti, sono tanti a partire dalle prospettive nuove di mercato, passando per la crescita degli introiti da tasse e tributi, per arrivare ad un’espansione generale dell’economia urbana”.

Potrebbe anche interessarti