De Luca parla di Will Smith: “Nessuno ha criticato chi ha offeso la moglie. Tutti politicamente corretti”

de luca will smithFine dello stato d’emergenza, docenti non vaccinati che tornano a scuola, guerra in Ucraina. Il governatore De Luca in conferenza stampa ha parlato di tanti aspetti e non ha perso occasione per evidenziare anche le tante iniziative messe in campo dalla Regione Campania.

DE LUCA PARLA DI WILL SMITH

A sorpresa però il governatore De Luca ha dedicato un breve momento anche alla notte degli Oscar e a quello che è accaduto tra Will Smith e il presentatore Chris Rock che ha generato tanti commenti e parodie (anche nella versione napoletana):

La notte degli Oscar era prevedibile che non vincesse Sorrentino ma mi ha colpito quello che è successo. Un attore che non conoscevo, Will Smith, ha tirato un ceffone a quel dio biondo del presentatore che aveva tirato in ballo la moglie. È stato un episodio significativo, mi ha incuriosito perché tutti hanno condannato l’atto di violenza, magari nelle intenzioni del promotore voleva essere un atto pedagogico, però è violento. Ma non ho sentito nessuno esprimere disprezzo per un signore che si è permesso di offendere la dignità di una donna con i capelli a zero per un problema sanitario. Sono indignato per un livello di opportunismo del mondo intero. Non ho sentito una voce, criticare, indignarsi, per un’offesa fatta ad una donna presente. Provate a immaginare un presentatore che fa una battuta ad una donna che perde i capelli per la chemio. Tutti politicamente corretti a criticare il marito che ha tirato il ceffone a quell’imbecille, ma ormai il mondo funziona cosi. Il mondo ci chiede di essere politicamente corretti ed essere uomini di plastica, senza sentimenti“.

GLI EVENTI CULTURALI IN CAMPANIA

Tante le iniziati e gli eventi culturali in Campania:

È stato Draghi a Napoli a sottoscrivere un accordo importante di aiuto finanziato dopo il decennio di debiti allegri, 5 miliardi. Bene, queste risorse sono vincolate a risposte efficaci che deve dare l’amministrazione in termini di bilancio. Abbiamo fatto uscire un bando per le scuole, credo siano interessati 30 mila studenti. Abbiamo fatto un altro bando per piantare alberi provenienti dai Vivai della Regione. Stiamo preparando un forum per i beni confiscati alla camorra, è partito il bando di gara per l’impianto di depurazione di Solofra. Sabato con Mattarella inauguriamo l’inizio di Procida capitale della Cultura, un bel risultato, abbiamo investito 15 milioni di euro, abbiamo acquistato 7 pullman e garantiremo il trasporto gratuito. Potenziamo i trasporti marittimi fino alle due di notte. Dobbiamo a maggior ragione avere prudenza sul covid, dobbiamo fare attenzione con i turisti che arriveranno. Sarà l’occasione per avere eventi che promuovano il dialogo tra esponenti della cultura (russia-ucraini) impegnati a costruire ponti, non ad accentuare le distanze. Dobbiamo avere solidarietà, ascolto, incontro. Lo slogan è la cultura non isola, così deve essere. Partono tra poco diversi festival, l’Estate da re, le stagioni liriche, tutto sarà sull’ecosistema cultura digitale della Regione. Tutti hanno parlato anche di Jorit e dei murales fatti per la pace. Il primo a Salerno, la settimana prossima inaugureremo quello al Righi che raffigura lo scrittore russo che ha indagato l’animo umano, i suoi lati oscuri con un acume e sensibilità sconvolgenti. La prossima settimana parte anche la stagione lirica del teatro a Salerno. Avremmo da consolarci con tanti bellissimi eventi, l’augurio è che nei prossimi giorni prenda corpo e sostanza il percorso di pace“.

Potrebbe anche interessarti