Specializzandi puniti per 2 minuti di ritardo: flessioni e colazione pagata per tutti

Associazione ALS

Gli specializzandi della Scuola di Ortopedia dell’Università di Salerno sarebbero stati costretti ad eseguire flessioni e pagare la colazione per tutti in caso di ritardo. A renderlo noto è ‘Il Corriere della Sera’ che sottolinea l’avvio di due inchieste interne oltre alla sospensione del direttore.

Specializzandi a Salerno: costretti a fare flessioni in caso di ritardo

Stando a quanto reso noto gli specializzandi che si presentavano in ritardo rispetto alle 6:30, orario previsto per l’inizio delle lezioni, andavano incontro ad alcune ‘punizioni’. Nello specifico i medici specializzandi sarebbero stati costretti ad ‘eseguire dei piegamenti sulle braccia e a pagare la colazione a tutti i presenti’.

“Giacca, cravatta e puntualità. Se si arriva in ritardo rispetto alle 6:30 del mattino, che significa 6:32, punizione, cioè flessioni” – ha raccontato uno dei giovani medici descrivendo il ‘clima da caserma’ che si vive all’interno della scuola di Ortopedia

La denuncia è stata presentata dall’Als, Associazione liberi specializzandi, accompagnata da alcuni video. Di conseguenza sono state avviate due indagini interne, una dall’Azienda ospedaliera e l’altra dall’Università. Anche il rettore Vincenzo Loia ha chiesto una relazione approfondita sui fatti.

“Abbiamo attivato un nucleo ispettivo interno. Abbiamo un’immagine da tutelare ed episodi del genere non sono accettabili. Da noi gli specializzandi rappresentano una risorsa importante che dà freschezza e vivacità alla struttura, un arricchimento che intendiamo curare e tutelare” – ha commentato il direttore generale dell’azienda ospedaliera Vincenzo D’Amato.

Potrebbe anche interessarti