Napoli, cavo della linea elettrica crolla sul treno: cinque feriti

Questa mattina, a Napoli, un cavo della linea elettrica è crollato nei pressi della stazione di piazza Garibaldi causando la rottura di alcuni vetri di un treno regionale e il ferimento di cinque persone. A renderlo noto è ‘Il Corriere del Mezzogiorno’.

Napoli, cavo della linea elettrica crollato: cinque feriti

Il cavo sarebbe caduto sul suolo, per cause ancora in via di accertamento, danneggiando alcuni finestrini di un treno regionale. Secondo quanto riferito cinque persone sono risultate lievemente contuse ma nessuna ha riportato gravi ferite. Tutte sono state medicate dai sanitari del 118 accorsi tempestivamente sul posto.

Dalle ore 11:49, come comunicato dal gruppo FS, la circolazione sulla tratta Napoli Gianturco – Villa Literno è stata sospesa e non si escludono cancellazioni o ritardi ai danni dei treni metropolitani. I tecnici di Rete Ferroviaria Italiana e Trenitalia, tuttavia, sono già intervenuti per gli opportuni interventi di ripristino della linea.

Dalle prime ricostruzioni risultera che durante i lavori condotti in corso a piazza Garibaldi e condotti da una ditta esterna al Gruppo FS, una trivella abbia bucato la calotta della galleria sottostante andando a colpire il pantografo del treno regionale. Ciò avrebbe causato, a sua volta, la rottura del cavo in questione.

Il traffico è sospeso tra Campi Flegrei e S. Giovanni Barra, è stata istituita una navetta tra Napoli Centrale e S. Giovanni Barra, treni spola tra Pozzuoli e Campi Flegrei, i treni Metropolitani per Salerno e Caserta sono stati auto sostituiti da Napoli Centrale. Seguiranno aggiornamenti sulle cause dell’incidente e sulla ripresa della circolazione.

Potrebbe anche interessarti