Donazione degli organi, Boscoreale e Sessa Cilento le città campane più generose: la classifica

donazione organi boscorealeBoscoreale e Sessa Cilento sono le città campane più generose per quanto riguarda la disponibilità alla donazione di organi. A dirlo è l’ultima edizione dell’Indice del Dono, il rapporto realizzato dal Centro nazionale trapianti che mette in fila i numeri delle dichiarazioni di volontà alla donazione di organi e tessuti registrate nel 2021 all’atto dell’emissione della carta d’identità nelle anagrafi dei 6.845 Comuni italiani in cui il servizio è attivo.

DONAZIONE DI ORGANI, I COMUNI PIU’ GENEROSI SONO BOSCOREALE E SESSO CILENTO

Sul sito del Ministero della Salute sono riportati tutti i dati in occasione della 25esima Giornata nazionale della donazione degli organi che si celebra domenica prossima 24 aprile. In Campania, tra i Comuni medio piccoli (5-30mila abitanti) spicca Boscoreale (al quinto posto in classifica generale) che ha raggiunto un indice di 79,01/100, grazie a un tasso di consensi del 99,9%, con un’astensione del 50,4%: nel 2021, su 2055 cittadini che hanno richiesto la carta d’identità, 1018 si sono dichiarati come donatori e solo 1 ha registrato un no. Mentre è Trento la più generosa in tema di donazione degli organi tra le grandi città, mentre il comune italiano con il miglior risultato in assoluto è un paesino palermitano di 1.800 abitanti, Geraci Siculo, che in un anno ha letteralmente scalato la classifica grazie a una storia di donazione che ha coinvolto la comunità locale

LA CLASSIFICA CAMPANA

Nella classifica regionale al secondo posto c’è Sessa Cilento (SA), mentre in terza posizione troviamo Sant’Angelo a Fasanella (SA). Da segnalare anche la nona posizione nazionale di Pomigliano D’Arco (NA) tra i comuni italiani medio-grandi (30-100mila abitanti) con il 68,31% Tra le province, Avellino è la migliore delle campane, 90° su 107 a livello nazionale, seguono Napoli (93°), Salerno (98°), Benevento (101°) e Caserta (106° su 107). A Caserta però lo scorso mese i famigliari di una donna ucraina morta hanno deciso di donare molti organi. Complessivamente la Campania è risultata 20° e penultima tra le regioni italiane (ultima la Calabria), con un indice del dono di 51,26/100 (consensi alla donazione: 59,7%), sotto la media nazionale che nel 2021 si è attestata a quota 59,23/100 (consensi 68,9%), ma i risultati sono in crescita rispetto allo scorso anno. Prima come Regione il Trentino seguito da Valle d’Aosta e Sardegna, tre le province invece spiccano Nuoro, Trento e Belluno.

Potrebbe anche interessarti