Napoli trionfa ai David di Donatello: tre premi a Sorrentino, poi Orlando, Scarpetta e Di Costanzo

david napoliCome era prevedibile, dato l’alto numero di candidature per i film ‘Qui rido io’ ed ‘È stata la mano di Dio’, questa edizione dei David di Donatello hanno parlato napoletano. Sono molti i premi che sono finiti nelle mani di attori e registi partenopei che hanno ringraziato il pubblico e la giuria che gli ha votati.

DAVID DI DONATELLO, TRIONFA NAPOLI: PREMIATI SORRENTINO, SCARPETTA, ORLANDO

A conquistare tre David è stato Paolo Sorrentino con una pellicola autobiografica: per lui il David come miglior film, il David Giovani (a votare erano gli studenti del quarto e quinto anno) e il David come miglior regista. A Teresa Saponangelo, che interpreta la mamma di Paolo, è andato il David come miglior attrice non protagonista. Non poteva mancare il ringraziamento ai napoletani da parte di Sorrentino che è salito sul palco quattro volte, non solo per ritirare i David ma anche per consegnare quello speciale al suo maestro Antonio Capuano.

Antonio è un maestro di libertà e vitalità: è l’unica cosa che conta, molto più della bellezza o la bruttezza di un film. Gli sono molto grato: mi ha assunto la prima volta da ragazzo, quando non avevo mai lavorato“.

GLI ALTRI PREMI

A vincere il David come miglior attore è stato invece Silvio Orlando per la sua interpretazione in Artaferma:

Dedico questo premio a mia moglie Maria Laura, è la persona migliore che abbia mai conosciuto in vita mia“.

Miglior attore non protagonista invece Eduardo Scarpetta per ‘Qui rido io’ che ha conquistato anche il David per i Migliori costumi a Ursula Patzak. La migliore colonna sonora è andata a Nicola Piovani (I fratelli De Filippo). Leonardo Di Costanzo (nato a Ischia) ha vinto il David per la miglior sceneggiatura originale di Ariaferma.

Potrebbe anche interessarti