Tartarughe, in Campania si cercano amanti del mare e della natura: previsto l’alloggio

Area Marina Protetta Punta Campanella

In Campania si cercano amanti della natura e del mare per il progetto ‘Caretta in vista’ finalizzato alla salvaguardia delle tartarughe dei litorali del territorio: è l’annuncio diffuso dall’Area Marina Protetta Punta Campanella.

Campania, si cercano amanti del mare e della natura per la tutela delle tartarughe

La ricerca è rivolta a tutti coloro che desiderano trascorrere un’estate alternativa, a stretto contatto con la natura, entrando a far parte di un team che sarà impegnato nell’individuazione dei nidi di tartaruga sulle spiagge del Cilento e del litorale domizio. Alla fase di ricerca seguirà quella di controllo fino alla schiusa delle uova e alla nascita delle tartarughine.

“Cerchiamo volontari motivati, appassionati che amino il contatto con la natura, per trascorrere in un gruppo una settimana sulle spiagge campane, per aiutare una specie troppo spesso vittima delle attività dell’uomo” – si legge nell’annuncio lanciato dall’Amp Punta Campanella e dal gruppo ‘Caretta in vista’.

Il periodo di lavoro è diviso in due fasi: dal 6 giugno al 7 agosto si cercheranno tracce dei nidi sulle spiagge interessate mentre dal 1 agosto al 30 settembre subentrerà lo stadio del monitoraggio fino alla schiusa delle uova. I volontari saranno affiancati da personale specializzato e si incammineranno alle prime luci dell’alba per avviare le ricerche. Una volta individuati i nidi saranno chiamati a presidiarli, per evitare incidenti, in turni diurni e notturni di massimo sei ore.

“Previsto l’alloggio, un posto letto in camera condivisa, nelle zone di Ascea, Santa Maria di Castellabate  e litorale domizio. Per chi necessità dell’alloggio è richiesta la disponibilità per almeno una settimana. Per gli altri, che vivono o vanno in vacanza in quelle zone o nelle altre interessate dal progetto, si accettano disponibilità anche per meno giorni” – si legge ancora dall’annuncio.

Le aree di intervento non si limiteranno soltanto al Cilento e al litorale domizio. Le attività, infatti, interesseranno anche le zone di Salerno, Pontecagnano, Battipaglia, Eboli, Palinuro, Pollica, Camerota, Bacoli, Pozzuoli e Ischia. In queste aree, tuttavia, si ricercano cittadini locali o turisti che non abbiano bisogno di un alloggio.

Potrebbe anche interessarti