A Napoli arriva la Truman: la portaerei statunitense a propulsione nucleare

U.S Navy

Nella giornata di oggi, martedì 10 maggio, la portaerei statunitense classe Nimitz USS Harry Truman (CVN 75) farà sosta nel golfo di Napoli.

Portaerei Truman a Napoli

La Truman è la nave ammiraglia dell’Harry S. Truman Carrier Strike Group che è attualmente in un dispiegamento programmato nell’area di operazioni della Sesta Flotta in supporto alla sicurezza e alla stabilità marittima, anche allo scopo di rassicurare alleati e partner in Europa e Africa.

E’ una portaerei a propulsione nucleare della U.S. Navy, l’ottava per costruzione della classe Nimitz, ed è intitolata al 33º presidente degli Stati Uniti, Harry S. Truman. Può ospitare a pieno regime fino a 5.650 persone, tra marinai e avieri, ed imbarcare fino a 90 velivoli tra cui 4 squadriglie di caccia F/A-18 Hornet, una squadriglia di aerei EA-6B Prowler per la guerra elettronica, una squadriglia di aerei Grumman E-2 Hawkeye con compiti di sorveglianza aerea, alcuni aerei da trasporto logistico Grumman C-2 Greyhound e alcuni elicotteri SH-60 Seahawk.

Si tratta della prima visita di un portaerei della Marina Statunitense a Napoli negli ultimi sei anni e della seconda sosta in Italia dall’inizio del 2022, dopo la visita al porto di Trieste del 23 aprile scorso. Un’occasione per consolidare i rapporti con uno dei Paesi fondatori della Nato nonché alleato.

“L’amicizia con l’Italia che ha contraddistinto questo dispiegamento non è seconda a nessuno. La partnership tra il Carrier Strike Group della Harry S. Truman e la Marina Militare Italiana è stata cruciale per il successo di questo dispiegamento e l’opportunità che avranno i nostri marinai di vivere in prima persona e approfondire la conoscenza della storia e della ricca cultura di questo Paese accresce ulteriormente il nostro forte legame” – ha commentato il Contrammiraglio Curt Renshaw, comandante del Carrier Strike Group 8.

Del resto i forti legami di partnership già esistenti sono ancora più sentiti a Napoli. La città ospita, infatti, il comando delle Forze Navali USA in Europa e Africa/Sesta Flotta e il comando delle Forze Alleate Nato. Una sinergia che un gruppo di marinai della Truman ha voluto consolidare rendendosi disponibile ad avviare un’attività di pulizia e manutenzione dell’Anfiteatro Campano di Santa Maria Capua Vetere. Nel corso della visita avranno anche modo di gustare i piatti tipici locali e immergersi nelle bellezze del nostro territorio.

“Siamo fortunati ad avere queste opportunità per apprendere fatti storici e allo stesso tempo metterci al servizio della comunità internazionale. Sono curioso di visitare uno dei siti dove si allenavano i gladiatori romani, così i nostri marinai potranno apprendere la loro storia e trarre ispirazione dalla loro etica di combattenti” – ha dichiarato il capitano di Corvetta Steven Hervey.

“Curare queste relazioni con i nostri partner italiani è importante non soltanto per la Truman ma anche per tutta la NATO. Ringraziamo le comunità che ci ospitano anche per l’esperienza di cultura italiana che offriranno ai nostri marinai” – ha detto il Capitano Gavin Duff, ufficiale comandante della USS Harry S. Truman.

 

Potrebbe anche interessarti