VIDEO/ Parcheggiatore abusivo insulta il consigliere Borrelli: “Me**a. Stai pieno di soldi, aiuta la povera gente”

Napoli – Il consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli, ha denunciato l’aggressione subita nella serata di ieri, nei pressi del teatro Bellini, da parte di un parcheggiatore abusivo.

Napoli, Borrelli insultato da un parcheggiatore abusivo

Stando a quanto reso noto da Borrelli, che ha ripreso la scena attraverso un video pubblicato su Facebook, l’uomo avrebbe ‘bloccato’ posti auto sulle strisce blu occupandoli con dei cassonetti. Alla vista del consigliere, intento a riprenderlo, la situazione è degenerata.

“L**a, uomo di me**a, vergognati. Sei un uomo sporco, rappresenti il male, tu sei il male della società. Non hai mai chiesto un posto di lavoro per le persone. Io ti schifo dalla testa ai piedi, sei un uomo sporco, un essere malvagio. Prendi tutti i soldi che tieni e aiuta la povera gente, vigliacco. Tu fai parte del male, sei un demone. Tu sei solo me**da” – ha urlato l’uomo dopo averlo riconosciuto.

“Stai pieno di soldi, non hai mai messo un euro per i poveri. Mettiti vergogna. Vai ad aiutare la povera gente, te lo metti nel c**o il video. Chiedi scusa a Dio me**a. Fai parte di Satana, vattene. Chiama la polizia, te la fai fritta la polizia. Sei un essere che devi morire ora non domani. Sei uno sciacallo”.

“Ho già denunciato in passato questo soggetto per ben due volte. Si tratta di un personaggio già noto alle forze dell’ordine che però, puntualmente, torna sempre in strada a estorcere denaro agli automobilisti. Continua imperterrito a riservare ai suoi ‘clienti’ dei posti nelle strisce blu utilizzando i cassonetti della nettezza urbana per la differenziata. Oltre a incassare per conto dei clan, in questo modo arreca anche un danno all’intera città sottraendo illecitamente alle casse dell’Anm le tariffe dovute per la sosta a pagamento” – ha spiegato Borrelli.

“Una situazione intollerabile per la quale torniamo a chiedere con forza che per i parcheggiatori abusivi recidivi si aprano le porte del carcere e, soprattutto, si verifichi se sono anche percettori del reddito di cittadinanza che va immediatamente tolto. Spiace constatare che nel corso della diretta Facebook questo criminale abbia ottenuto anche il sostegno di alcuni suoi pari che hanno ritenuto di insultarmi anche con l’aggressione in corso. Un segnale preoccupante del degrado sociale in cui sta piombando la città” – ha concluso.

Potrebbe anche interessarti